Volvo: allo studio la SUV compatta premium XC40

Dopo la nuova XC90, prosegue il nuovo corso del costruttore svedese.

Volvo V60 Cross Country
Volvo V60 Cross Country

Nell’intervista rilasciata ad Autocar, il manager svedese Hakan Samuelsson, presidente ed amministratore delegato di Volvo Cars, ha confermato che la Casa scandinava allargherà la gamma alla SUV compatta di classe premium con la sigla XC40. Questa vettura porterà al debutto la nuova piattaforma modulare CMA, acronimo di Compact Modular Architecture. Inoltre, Samuelsson ha confermato che non sarà prodotta l’erede della Volvo C30.

Il nuovo corso di Volvo, già iniziato con la presentazione all’ultimo Salone di Parigi della nuova XC90, porterà le vendite dalle attuali 450.000 unità annue agli 800.000 esemplari all’anno, previsti dal 2020 in poi. La Volvo XC40, ovviamente, avrà un ruolo importante nel raggiungimento di questo ambizioso obiettivo.

Dopo la XC40, la nuova piattaforma CMA sarà adottata anche dalla seconda generazione della Volvo V40. La successiva tappa importante per Volvo sarà l’introduzione della nuova berlina S90, erede della S80 e versione di serie della concept car You esposta al Salone di Francoforte del 2011. Dalla S90 deriverà la station wagon V90, la sostituta della V70 e versione di serie della Concept Estate, esposta lo scorso marzo all’ultimo Salone di Ginevra.

La Volvo V90 sarà proposta anche nella declinazione Cross Country con lo stile da SUV della carrozzeria, in sostituzione della XC70. Infine, sarebbero allo studio anche le sportive C60 e C90, le quali rappresenteranno, rispettivamente, le versioni di serie delle concept car Universe esposta al Salone di Shangai del 2011 e Concept Coupe svelata lo scorso anno all’ultima edizione del Salone di Francoforte.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × cinque =