Ferrari 488 Spider Novitec: la variante scoperta da 756 cavalli

La fantasia nel mondo dei motori galoppa

Incantare la clientela è proprio una sfida, soprattutto la più facoltosa. Ultima creazione di Novitec la Ferrari 488 Spider, un’inedita “Rossa” in variante scoperta.

SALGONO I CAVALLI

Dopo la Ferrari 488 GTB tocca alla spider che aggiunge potenza al 3.9 litri V8 Turbo, precisamente 86 cavalli, toccando quota 756 CV a 7.900 giri/minuto. Coppia a 877 Nm a 3.200 giri/minuto, ha un’accelerazione da 0 a 100 km/h di soli 2,8 secondi. Velocità massima di 342 km/h. Un risultato ottenuto grazie alla rimappatura dei sistemi di iniezione, modifiche al controllo elettronico della pressione di sovralimentazione e a uno scarico maggiormente performante. Quest’ultimo disponibile in due versioni, una alleggerita griffata Inconel con potenza e coppia che aumentano rispettivamente a 772 CV e 892 Nm. L’altra con 764 cavalli e 888 Nm.

A UN PASSO DAL SPICCARE IL VOLO

La fibra di carbonio contribuisce a rendere entusiasmante il livello aerodinamico ed estetico. I dettagli scuri che spiccano sulla carrozzeria gialla fanno la loro parte. Inserito un nuovo spoiler frontale che può essere arricchito anche con flap laterali, mentre le minigonne sfruttano meglio l’aria. Disponibile un’ala da ancorare alla coda fino all’elaborato diffusore. A rendere ancora più prestante la lussuosa vettura le coperture scure per i gruppi ottici posteriori. Arricchimento ulteriore la cover per le luci fendinebbia, oltre a un assetto ribassato addirittura di 40 mm.

PNEUMATICI A SCELTA

I cerchi da 21 pollici bruniti sono ospitati da grandi gomme Pirelli con misura 255/30 ZR all’anteriore e 325/25 ZR al posteriore. Novitec permette inoltre la soluzione con i cerchi da 22 pollici. Configurabili i parametri in base alle necessità di guida, tramite sospensioni a gestione idraulica e molle di tipo sportivo. E per i patiti del sound, è possibile renderlo ulteriormente intenso mediante flap opzionali. Le ha pensate di ogni il preparatore tedesco, l’ultima parola spetta ora ai ricchi appassionati di auto sportive.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × quattro =