multe

Arriva un nuovo incubo per gli automobilisti che temono di prendere multe: si tratta di Pegasus, un sistema sperimentato con successo anche in Spagna. Nella Penisola iberica è stato utilizzato prevalentemente sulle strade statali.

Attenzione alle multe: come funziona Pegasus

Pegasus è un sistema in grado di sfruttare al massimo le capacità della tecnologia. Grazie a questo strumento un elicottero riuscirà a scattare fotografie agli automobilisti che non rispettano il Codice della Strada. Questa operazione potrà essere effettuata anche a 1 Km di distanza e a un’altezza di 300 metri. Non sarà quindi più possibile, come capitato spesso finora, frenare poco prima di avere avvistato un autovelox.

L’elicottero sarà quindi in volo per cercare di monitorare il prima possibile il comportamento dei viaggiatori. Sul velivolo saranno presenti due telecamere, dotate di un sensore radar, in grado di inquadrare i mezzi in circolo e le loro targhe. E’ possibile registrare e calcolare la velocità del veicolo fino 360 kn/h. Non appena è stata registrata l’infrazione, sarà inviata al sistema di elaborazione dati.

Pegasus: i risultati ottenuti all’estero

Fuori dai confini italiani, dove Pegasus è già stato applicato, i risultati sono stati positivi. Grazie a questo sistema di monitoraggio è stato infatti possibile rilevare più facilmente i trasgressori del Codice della Strada.

A spiegarlo bene sono i numeri: fermati il 17% degli automobilisti rispetto al 3,5% dei radar fissi. In 428 ore di volo il primo elicottero ha controllato 8500 veicoli sanzionando 1441 automobilisti.

Pegasus: i vantaggi

La decisione di applicare anche in Italia Pegasus nasce dall’idea di fermare chi si comporta in modo irregolare sulle strade. I “furbi” che finora frenavano poco prima di un autovelox non potranno più farla franca. In questo caso, infatti, diventa impossibile sapere in anticipo quando si è inquadrati da un elicottero con il nuovo sistema.

Sembrano quindi essere in arrivo tempi magri per chi commette spesso irregolarità al volante. Poco tempo fa era stata annunciata anche l’introduzione di “Nuvola”, un sistema che monitora anche le regolarità assicurative e nella revisione dei veicoli intercettati.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × tre =