Truffe bancarie con Iban falso Unicredit, Intesa Sanpaolo, Bnl e per il Black Friday. Possibile difendersi

La tecnica utilizzata è l'installazione di trojan e malware

Questo è il giorno più caldo per fare acquisti perché nessun momento dell’anno è così conveniente come il Black Friday. Ma è di conseguenza anche il giorno in cui si scatenano i pirati informatici, approfittando della frenesia e del maggior tasso di distrazione da parte dei consumatori. E non si tratta di tentativi di truffa di poco conto. Basti ricordare la truffa dell’Iban che ha coinvolto a vario titolo i clienti di Unicredit, Intesa Sanpaolo e Bnl per farsi un’idea della situazione. La tecnica utilizzata per portare a segno il colpo è quella dell’installazione di trojan e malware, come peraltro evidenziato da un recente report degli esperti della cybersecurity di Kaspersky Lab.

Dopo aver fatto notare che l’attività dei cybercriminali è cresciuta dai 6,6 milioni del 2015 a 12,3 milioni del 2018, evidenzia come i pericoli da segnare in agenda si chiamano adesso Betabot, Zeus, IcedID, SpyEye, TinyNuke, Panda, Gozi, Chthonic e Gootkit2.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 − 3 =