Fusione nucleare, centro di ricerca a Frascati. Per l’Italia una vittoria

A Frascati ci sarà il centro di ricerca di fusione nucleare pulita, una rivoluzione in ogni ambito che sembra vedere Italia tra le protagoniste.

centro ricerca fusione nucleare a frascati

Una vittoria per l’Italia, riuscire ad avere il centro il centro di ricerca, Divertor Tokamak Test facility, per la fusione nucleare pulita, che viene definita da quasi tutti gli scienziati la vera rivoluzione del secolo, che cambierà il modo totalmente di vivere, auto comprese, ma non solo con energia illimitata a costo zero e senza inquinamento. Ed è Frascati che è riuscita ad avere questo importante centro di studio.

La decisione

Il via libera alla realizzazione del nuovo centro per la ricerca sulla fusione nucleare rappresenta una decisione particolarmente importante per il nostro Paese, rendendolo competitivo e in grado di contribuire allo sviluppo della ricerca in campo nucleare. Per quanto importante e significativa, la decisione di realizzare il nuovo centro per la ricerca sulla fusione nucleare a Frascati ha anche scatenato diverse polemiche soprattutto da parte di coloro che hanno giudicato questa decisione piuttosto forzata, dettata dalla presenza di personale Enea di Frascati, considerando che erano in lizza altri siti che si sarebbero adattati meglio alla realizzazione della sede del centro, posti come la Cittadella della ricerca di Brindisi (Puglia) o il sito di Manoppello, in provincia di Pescara.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 + 20 =