Microbus dei tempi moderni. E’ la definizione data dalla stessa Casa al nuovo Volkswagen I.D. Buzz, svelato al Salone di Detroit 2017.

I.D. PILOT

Concept car (arrivo dal 2020), garantisce un’autonomia fino a 600 chilometri e può essere ricaricato in modo induttivo oppure mediante una colonnina di ricarica. Con una potenza di ricarica pari a 150 kW si ricarica dell’80% in meno di 30 minuti. Sarà la prima vettura basata sul pianale MEB prodotta in serie e inoltre costituisce il primo van in grado di viaggiare in modalità completamente automatizzata. Basta premere una funzione e il volante rientra fondendosi con la plancia e fa sì che l’I.D. BUZZ passi dalla modalità manuale a quella I.D. Pilot (disponibile dal 2025). Il volante a questo punto si sgancia dallo sterzo. Il guidatore può ruotare il proprio sedile all’indietro proseguendo il viaggio rivolto verso i passeggeri. Scanner laser, sensori a ultrasuoni, sensori radar, telecamere Area View e una telecamera anteriore rilevano l’ambiente circostante, mentre la ricezione di ulteriori dati del traffico avviene tramite il cloud.

DISPLAY AR

Sull’I.D. BUZZ la classica plancia non esiste più. Il van proietta, infatti, le principali informazioni nel campo visivo del guidatore tramite un head-up display AR: virtualmente sulla strada in 3D. AR significa Augmented Reality. Si tratta di una tecnologia che proietta immagini generate elettronicamente nello spazio reale. Ulteriori informazioni sono visualizzate su un tablet, che funge da display; alcune funzioni, come quelle relative all’infotainment e alla climatizzazione vengono gestite tramite questo tablet estraibile. Nei quattro pannelli delle porte e sui lati esterni della terza fila di sedili, inoltre, sono presenti dei campi capacitivi, grazie ai quali è possibile gestire in modo personalizzato anche le funzioni di climatizzazione suddivise in sei zone.

DRIVEPAD MULTIFUNZIONE

I principali elementi di comando relativi alla guida si trovano, invece, sul volante. Al suo interno i consueti tasti e razze lasciano il posto a una sorta di touchpad con campi capacitivi: il volante tradizionale si trasforma così in un drivepad multifunzione. Passo estremamente lungo (3.300 mm), la batteria è posizionata al centro nel pianale della vettura. Questo abbassa il baricentro, assicurando una ripartizione del peso ottimale. Grazie ai suoi ammortizzatori a controllo elettronico, il telaio dell’I.D. BUZZ offre, inoltre, un livello di comfort degno di un’auto di classe superiore.

374 CV

La trazione integrale a emissioni zero, con una potenza di sistema di 275 kW / 374 CV, è in perfetta sintonia con il carattere dinamico dell’I.D. BUZZ. Un motore elettrico sull’asse anteriore e uno sull’asse posteriore contribuiscono ciascuno con 150 kW di potenza. La distribuzione della potenza tra i due assi avviene tramite un albero cardanico elettrico. Questa motorizzazione consente alla versione dell’I.D. BUZZ presentata a Detroit di passare da 0 a 100 km/h (62 mph) in circa 5 secondi; la velocità massima è limitata a 160 km/h (99 mph).

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette − 6 =