Sciopero trasporti Milano 10 luglio 2016: orari, mezzi coinvolti, info utili

Stop da inizio servizio alle 5.29, nella fascia oraria 8.30-14.59 e dalle 18.00 a fine servizio

Annunciato per oggi, domenica 10 luglio, lo sciopero trasporti Milano.

ORARI

Pubblicato il comunicato ufficiale direttamente sul sito di Autoguidovie, l’azienda coinvolta: “Si informa la clientela che l’Organizzazione Sindacale SGB ha indetto uno sciopero aziendale di 24 ore per la giornata di DOMENICA 10 LUGLIO 2016. Pertanto NON potranno essere garantite le corse in partenza dai Capilinea da inizio servizio alle ore 5.29 dalle ore 8.30 alle ore 14.59 e dalle ore 18.00 a fine servizio.

DILAGA LA PREOCCUPAZIONE

Le ragioni che hanno indotto all’astensione dall’attività lavorativa sono state notificate da SGB: “Le grandi famiglie che gestiscono gran parte del trasporto pubblico locale, in modo particolare le linee extraurbane, si accingono a imporre ulteriori tagli ai servizi e alle linee. Colpiti in particolare gli studenti e più in generale i pendolari, con pesantissime ricadute sui livelli occupazionali. L’azienda Autoguidovie rappresenta la punta dell’iceberg in questo disegno. Al centro della sua politica gestionale l’attacco al sindacalismo di base e ai lavoratori, rei di aver messo in discussione la politica consertativa che da oltre venti anni gestisce la vita dei lavoratori in azienda”.

DIPENDENTI MESSI A DURA PROVA

“SGB Sindacato Generale di Base, nel contrastare la deriva sindacale di CGIL CISL UIL UGL FAISA, responsabili insieme all’azienda del peggioramento della vita dei lavoratori, ha proclamato il sesto giorno di SCIOPERO – prosegue il comunicato -. Tutti uniti con i lavoratori, che a dispetto delle pressioni, intimidazioni, denigrazioni decidono di aderire a SGB Sindacato Generale di Base che ha proclamato lo sciopero domenica 10 luglio 2016 di 24 ore dalle 00.00 alle 23.59 per tutti i depositi di AUTOGUIDOVIE Lombardia. Stranote le tematiche, ma ancora lontane dal trovare soluzioni positive, quali: Orario di Lavoro –Turni di Lavoro – Residenze – Tagli di servizio con conseguente perdita dei posti di lavoro. Sottolineamo che di domenica (ma anche negli altri giorni) persistono turni disumani e inaccettabili, dove non vi sono pause e nessuna possibilità di pranzare. Di utilizzare i servizi igienici non parliamone, in quanto gli esercizi sono tutti chiusi”.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 5 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × quattro =