Sciopero Abruzzo 27 maggio 2016: orari, linee coinvolte, info utili

Filt-Cgil, Filt-Cisl, Uiltrasporti e Faisa-Cisal annunciano l'interruzione dell'attività lavorativa

Sarà una giornata poco felice oggi in Abruzzo per i pendolari con i sindacati regionali Filt-Cgil, Filt-Cisl, Uiltrasporti e Faisa-Cisal che proclamano uno sciopero regionale dei trasporti pubblici di quattro ore.

DURERÀ SOLO LA MATTINA – L’iniziativa dedicata a tutti i dipendenti di Tua, che potrebbe replicarsi venerdì 10 giugno, riguarderà la fascia oraria compresa tra le 9,00 e le 13,00. I servizi che riprenderanno subito dopo la conclusione dello sciopero potrebbero non essere garantiti. Filt-Cgil comunica le ragioni: “Pur avendo manifestato la totale disponibilità a discutere nel merito le motivazioni delle due vertenze sia con la Regione Abruzzo che con l’azienda regionale di trasporto e, pur volendo scongiurare possibili e peraltro evitabili disagi all’utenza, non abbiamo riscontrato alcun segnale di concreta apertura”. Quella stessa apertura che sottolineano ci sia stata da parte loro, disponibili a rinviare lo sciopero, in un primo momento fissato per il 13 di questo mese.

CONTRASTI IRRISOLTI – Chiesto ufficialmente lo scorso 30 aprile al Governatore D’Alfonso (titolare della Delega regionale sui trasporti) di rendere noto ai cittadini le reali motivazioni per la decurtazione di risorse per l’Abruzzo (- 8 mln), Filt-Cgil non ha trovato accoglimento alle proprie richieste: “E’ arrivata una risposta sconcertante della Regione – riporta la nota diffusa – la quale, trincerandosi dietro un inesistente diritto alla privacy per la ‘tutela di dati commerciali sensibili’ e pur conoscendo nel dettaglio tali risultanze, ci ha praticamente invitato a formulare la richiesta all’Osservatorio Nazionale cui le imprese indirizzano per legge i dati economici e trasportistici in base ai quali poi vengono erogate le risorse e stabilite altresì le penalizzazioni alle Regioni. Su questa risposta preferiamo astenerci da ulteriori commenti…”. Denunciata formalmente la scarsa trasparenza, il sindacato critica la società Tua per aver predisposto un bando pubblico dedicato alla ricerca di personale da assumere nella divisione ferroviaria a Lanciano. Per niente apprezzata inoltre la decisione di effettuare servizi di noleggio granturismo utilizzando quei mezzi che potrebbero invece essere utilmente impiegati per tamponare, almeno in parte, le carenze riscontrabili nelle altre sedi.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × due =