Sciopero autostrade 5 e 6 giugno 2016: info utili, orari, cosa cambia

Deciso lo sciopero autostrade il 5 e il 6 giugno 2016 a causa del mancato rinnovo del contratto nazionale: la decisione potrebbe provocare disagi a chi sarà in viaggio

sciopero autostrade 5 e 6 giugno 2016

Si avvicina il ponte del 2 giugno, un momento che per molti significherà astensione dal lavoro per 4 giorni e la possibilità di fare il primo viaggio in vista della stagione calda ormai sempre più prossima. Non mancheranno però i disagi a causa dello sciopero sulle autostrade in programma domenica 5 e lunedì 6 giugno.

I MOTIVI DELL’ASTENSIONE DAL SERVIZIO – Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl hanno proclamato unitariamente uno sciopero autostrade di 4 ore nelle giornate di domenica 5 e lunedì 6 giugno 2016. La decisione, che non mancherà di scatenare alcune polemiche da chi aveva programmato un viaggio nelle varie zone della nostra Penisola, è stata presa “a seguito dello stato di agitazione indetto il 23 maggio per il mancato rinnovo del contratto nazionale Autostrade e Trafori”. Le organizzazioni sindacali ci tengono comunque a sottolineare di avere provato più volte ad avanzare una proposta di moderazione tra le parti, ma di non essere riusciti ad arrivare a un punto di incontro ritenuto soddisfacente: “Nonostante la disponibilità a ricercare soluzioni condivise per accelerare il percorso negoziale e dare il giusto aumento retributivo ai lavoratori del settore, uno dei più ‘profittevoli’ nel panorama industriale italiano, le associazioni datoriali Fise e Federreti hanno ribadito la richiesta di scontare dai futuri aumenti contrattuali le quote di salario che ritengono di avere erogato in eccesso in occasione dell’ultimo rinnovo”.

I MOTIVI DEL MALCONTENTO – Filt, Fit, Uilt, Sla e Ugl hanno voluto spiegare in modo ancora più chiaro le ragioni della loro insoddisfazione e che hanno spinto a indire l’agitazione che coinvolgerà le autostrade italiane : “Le parti datoriali hanno inoltre avanzato richieste di modifiche normative finalizzate a conseguire aumenti di produttività e di flessibilità della prestazione lavorativa totalmente ingiustificati, considerando gli straordinari risultati conseguiti da tutte le aziende del settore in termini di performance economico-finanziaria”.

Al momento non si può ancora escludere che la decisione di proclamare lo sciopero autostrade nelle giornate del 5 e del 6 giugno 2016 possa provocare una reazione per arrivare alla formulazione di contratto nazionale che si attende da tempo.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

11 − tre =