Scioperi Trenitalia Firenze, Bolzano e Trento: date, orari e zone permesse

Domenica 17 e domenica 24 gennaio 2016 non verrà garantito il servizio

Il 2016 è appena cominciato, ma arrivano già notizie di scioperi a coloro che fruiscono abitualmente del servizio ferroviario.

CHI E QUANDO – Tenuto presente quanto complicheranno l’organizzazione di quei studenti e lavoratori frequenti utilizzatori dei trasporti pubblici, quantomeno le misure introdotte da Trenitalia avranno effetti limitati visto che saranno messe all’opera nel corso di due domeniche, malgrado linee soppresse, o contraddistinte da ritardi, creeranno lo stesso diversi disagi.

IL PRIMO BLOCCO – Il fermo andrà in scena dalle ore 9.01 alle 17 per quanto riguarda domenica 17 gennaio , prima data da tenere sotto osservazione. Relativa al personale mobile, danneggerà la divisione passeggeri Long Haul degli impianti Iesu, stazione di Firenze Santa Maria Novella. Settore che si prende carico di viaggi nazionali e internazionali, inclusi i treni ad alta velocità. Pronti ad annunciare, lo scorso 10 dicembre, l’agitazione dei dipendenti i sindacati Uiltrasporti, Filt-Cgil, Filt-Cisl e Ugl Trasport, tuttora fermi nei rispettivi propositi.

OTTO LUNGHE ORE – Relativamente a domenica 24 gennaio, si rivelerà protagonista il personale mobile inerente il trasporto regionale delle province di Bolzano e Trento. Provvedimento proclamato lo scorso 11 dicembre dalle associazioni di categoria Uiltrasporti, Fit-Cisl, Ugl-Ferrovie e Orsa-Ferrovie non si è finora segnalata alcuna revoca, nonostante sia consigliabile rivolgersi direttamente alle stazioni interessate per ottenere qualche conferma ulteriore. La fascia oraria rimarrà 9.01-17.

ALTRO IMPORTANTE ESEMPIO – Gli stop sopra richiamati si inseriscono all’interno di altre manovre pronte a difendere i diritti dei lavoratori. Altro esempio importante riguarda Roma, dove l’ATAC provvederà il prossimo mercoledì 13 gennaio a stoppare i soliti viaggi dalle ore 8.30 alle 12.30. Continue misure su cui i pendolari dovranno indubbiamente tenersi aggiornati, nella speranza che tali scelte possano essere revocate al fine di una circolazione stradale migliore.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + diciassette =