Prato: cominciano a lavorare le ausiliarie del traffico

Finalmente una buona notizia relativa ai posti di lavoro, però attenti alle multe

La disoccupazione rimane tuttora una piaga della società odierna. Lodevole l’iniziativa del Comune di Prato che ha selezionato, tra i candidati iscritti in qualità di disoccupati al relativo Centro per l’impiego, le dieci ausiliarie del traffico, pronte a lavorare da oggi, lunedì 16 maggio.

VICINI AI CITTADINI – Dopo una settimana di formazione, questo gruppo di donne supporteranno la Polizia municipale nel controllo del territorio mediante i mezzi pubblici per gli spostamenti tra una zona e l’altra. Portavoce del progetto il sindaco Matteo Biffoni: “Abbiamo deciso di investire sul personale con nuove assunzioni con l’obiettivo, in questo caso, di effettuare un maggiore e più efficace controllo sul territorio. In attesa del concorso per l’assuzione di nuovi agenti di Polizia Municipale, previsto per i prossimi mesi, diamo una prima importante risposta: il lavoro degli ausiliari permette di supportare la Municipale e dare risposte tempestive alle tante segnalazioni che ci arrivano dai cittadini. Spesso un parcheggio fuori dagli spazi consentiti o l’occupazione irregolare di un posto auto riservato ai disabili limitano i diritti degli altri, oltre a violare il codice della strada”.

PROPOSITI REALIZZATI – L’assessore al Personale Benedetta Squittieri spiega gli obiettivi: “Abbiamo deciso di avvalersi del Centro per l’impiego per poter così andare incontro alle richieste di personale, per rispondere ad un bisogno di occupazione ed espletare le pratiche di assunzione in tempi più brevi. Grazie a queste dieci nuove assunzioni a tempo determinato sarà possibile effettuare un presidio più stringente sul territorio e alleviare il carico di lavoro che oggi grava tutto sugli agenti di polizia municipale. Ringrazio gli uffici del Personale per l’importante lavoro fatto”.

LA TIPOLOGIA DEI CONTRATTI – Le dieci ausiliarie sono state assunte con contratto a tempo determinato che durerà un anno (eventualmente rinnovabile per un altro anno), inquadrate nella categoria B e avranno la funzione di controllo delle soste. Uno sgravio dei compiti per la Municipale che a Prato conta su un organico fortemente ridotto (177 agenti e 19 ufficiali) e si occupa soprattutto di monitorare la sicurezza urbana.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × due =