Mantova: piano del traffico, zone costruite e tempistiche

Il Comune dichiara guerra allo smog

Comincia la procedura per il nuovo piano del traffico urbano, da rendere più sostenibile, nella città di Mantova. Pubblicato infatti il bando di gara utile a individuare il tecnico incaricato di redigere le due opere e seguire tutto l’iter, compreso il confronto con i cittadini.

LE SCADENZE – 94.500 euro la base d’asta, Iva e oneri esclusi, l’offerta deve consentire di ridurre i tempi a disposizione per consegnare gli elaborati. Obiettivo assegnato la decongestione della città dal traffico in entrata e in uscita senza vessare i residenti. Dati nel bando 365 giorni di tempo dalla firma del contratto, entro i primi 120 va preparata la prima bozza “Orientamenti di piano”. Le proposte occorre illustrarle in Comune entro il 13 giugno alle 12. Il giorno successivo, alle 9, l’apertura delle buste.

MOLTEPLICI IDEE – Il Comune ha individuato i punti critici della viabilità cittadina: Porta Cerese, Piazzale Don Leoni, davanti alla stazione ferroviaria e l’asse Cittadella-Belfiore. Posticipata la gestione della circolazione interna. Prevista l’elaborazione delle zone “30”, “di rilevanza urbanistica” e “residenziali”. Richiesta inoltre la predisposizione di un progetto relativo all’estensione delle ZTL, per poi approfondire il tema della viabilità nelle strade su cui affacciano le scuole.

LUNGIMIRANZA RICERCATA – L’assessore alla partita Paolo Nobis espone gli scopi: “Il piano della mobilità sostenibile è a lungo termine e prenderà in considerazione la programmazione per i successivi dieci anni. Tra le azioni che ci verranno proposte individueremo quelle che si possono attuare nell’arco di due anni e che propriamente diventeranno il piano urbano del traffico. Ovviamente, terremo conto della Grande Mantova. Noi non diamo soluzioni preconfezionate. Vogliamo privilegiare una mobilità sostenibile. Il cittadino dovrà fare qualche sacrifico per raggiungere l’obiettivo, ma sempre con l’idea che noi non lo metteremo in croce perché comprendiamo la sua esigenza di mobilità. Tutti i piani saranno sottoposti a valutazione ambientale strategica”.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × cinque =