ticket sosta parcheggio scaduto

Il Tribunale di Trevisto ha stabilito cosa accade all’automobilista con ticket per la sosta scaduto. A metterlo in evidenza è la sentenza n° 1069/2016 del 21 aprile scorso.

SOSTA SULLE STRISCE BLU: LE NORME IN VIGORE. Cosa accade a un automobilista che parcheggia la propria vettura sulle strisce blu ma il cui ticket risulta scaduto? Il trasgressore non subirà una multa. Unica conseguenza è la necessità di pagare un sovrapprezzo in base al tempo di sosta extra. Come spiega lo Studio Cataldi, a stabilirlo è il Tribunale di Treviso con la sentenza n° 1069/2016 del 21 aprile scorso. In questa occasione è stato infatti accolto il ricorso di un utente multato per aver parcheggiato oltre l’orario indicato dal biglietto sul esposto cruscotto.

E’ SOLO INADEMPIENZA CONTRATTUALE. In caso di ticket per la sosta scaduto il guidatore commette solamente un’inadempienza contrattuale. Non si può invece parlare di violazione del Codice della Strada. L’automobilista aveva così deciso di ricorrere in appello dopo una condanna subita in primo grado. Il Giudice di Pace, infatti, aveva accolto le argomentazioni difensive del Comune convenuto. Il Tribunale ha sottolineato che l’art. 157, comma 6 CdS stabilisce bene cosa deve accadere in questi casi. “Dove la sosta è concessa per un periodo di tempo limitato spetta obbligatoriamente all’automobilista segnalare in modo visibile l’orario in cui la sosta ha avuto inizio.  Dove c’è un dispositivo di controllo della durata della sosta è necessario utilizzarlo. Lo Studio Cataldi precisa però che questa norma è valida “nei casi di sosta concessi per un periodo di tempo limitato”.

COSA STABILISCE IL GOVERNO. Anche il Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti ha ribadito che la sanzione può esserci solo in due situazioni distinte. In caso di omesso acquisto del ticket orario o in caso di violazioni relative alla sosta limitata o regolamentata. Se ci sono trova in un’area di parcheggio dove la sosta è a tempo indeterminato il protrarsi della sosta oltre il termine per il quale è stato effettuato il pagamento si tratta di inadempienza contrattuale. In una situazione del genere va annullato l’avviso di accertata infrazione e il verbale di contestazione notificato all’odierno appellante.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 + cinque =