Scatola nera per le auto: risparmio vs privacy

Mentre si accende il dibattito sulla tutela della privacy, arrivano le nuove formule delle compagnie assicurative: Pay per Use e Pay How You Drive.

assicurazioni privacy
assicurazioni privacy

LE AGEVOLAZIONI – Come abbiamo già detto in precedenza – nell’articolo consultabile a questo link – con il decreto Milleproroghe è diventato obbligatorio per le compagnie assicurative elargire degli sconti ai clienti che decideranno di installare sulla propria vettura la così detta scatola nera. È il caso, per esempio, della formula Pay per Use di Generali Italia che permette di risparmiare fino al 18% sulla polizza Rca, il 10% sulla Kasko e il 50% su Furto e Incendio. Ricordiamo inoltre che le spese d’installazione dell’impianto satellitare e il canone di abbonamento sono da considerarsi a carico della compagnia assicurativa.

LE PROMOZIONI AD HOC – Chiaramente monitorando le abitudini di guida del conducente, le compagnie assicurativi potranno studiare dei piani ad hoc per i contraenti, nel bene e nel male, sulla base di alcuni parametri: le di guida, sicurezza, rispetto dei limiti, esposizione a rischi per fascia oraria, tipologia di strada percorsa e intensità delle decellerazioni/accelerazioni al volante. Tutto questo viene riassunto ormai nelle nuove promozioni Pay How You Drive.

LA POLEMICA – E mentre si discute delle ovvie polemiche legate alla questione sulla tutela della privacy, le assicurazioni fanno sapere che i dati verranno sempre trattati in forma aggregata, per fini statistici e tariffari e che l’unico caso in cui i l’assicuratore è autorizzato all’utilizzo di dati specifici è per accertare la dinamica di un eventuale sinistro o comunque a tutela, e sempre su autorizzazione, del contraente. Dopo tutto la scatola nera non è nemmeno il primo impianto satellitare introdotto nelle vetture se si pensa che la tecnologia per le coperture furto è stata introdotta nel 2004. La tecnologia attuale permetterebbe inoltre di bloccare da remoto il veicolo e, in caso di sinistro particolarmente grave, attivare soccorsi di emergenza.

Attualmente in Italia si contano più di 3 milioni di polizze con scatola nera, numeri da fare invidia anche a USA e Regno Unito.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + sedici =