Revisioni auto: in Italia si spende di più ma se ne fanno meno

7.156.329 il numero delle revisioni effettuate nel primo semestre del 2014, numero in calo del 1,4% rispetto ai primi sei mesi del 2013

Revisione
Revisione

L’Osservatorio Autopromotec rende noti i dati sulle revisioni del 2014. Nei primi sei mesi dell’anno sono state 7.156.329 quelle effettuate nelle officine private autorizzate. Si registra, quindi, un calo dell’ 1,4% rispetto ai primi sei mesi del 2013. Le revisioni, quindi, diminuiscono ma diventano più costose. Quest’anno, nel primo semestre, la spesa degli italiani per pre-revisioni e revisioni è stata superiore dello 0,8%. Tra le cause l’aumento dell’IVA e dei costi per riparazione e manutenzione. Secondo questi dati possiamo notare un cambiamento nelle abitudini degli automobilisti italiani.

Legge sulla revisione

Per legge è necessario fare la revisione dopo quattro anni dalla prima immatricolazione della vettura e poi, bisogna ripeterla ogni due anni. Autopromotec calcola il costo della tariffa per le revisioni, che ammonta a 469,5 milioni di euro e quella del pagamento delle pre-revisioni, ovvero delle riparazioni che consentono alle vetture di superare i controlli. La cifra per le pre-revisioni ammonta a 967 milioni di euro, aumentata dell’1,6%.

Un’operazione necessaria non solo a fini assicurativi

Fare la revisione non è solo un obbligo di legge: è un modo per verificare sempre l’efficienza del veicolo e viaggiare in sicurezza, senza essere un pericolo per sé o per gli altri.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]