La proposta francese contro le auto: 25 centesimi di euro per ogni chilometro fatto in bici

Lo Stato rimborserà chi lascia a casa le auto per incentivare l’utilizzo della bicicletta

Un esempio di auto incolonnate
Un esempio di auto incolonnate

Dalla Francia arriva una proposta curiosa per combattere l’utilizzo delle auto: lo Stato rimborserà 25 centesimi di euro per ogni chilometro fatto in bicicletta. L’idea è venuta al ministro dei trasporti francese, Frédéric Cuvillier, che ha studiato un “Piano nazionale del ciclismo” con diverse misure create per incentivare l’utilizzo delle due ruote e in particolare per i pendolari.

Per sei mesi il progetto sarà testato da una ventina di aziende parigine che spingeranno i propri dipendenti a venire a lavorare in bicicletta. Nel caso l’idea abbia dei risultati positivi (e soprattutto dei buoni consensi) si passerà alla fase 2 che dovrebbe coinvolgere prima Parigi e poi il resto della Francia. Per la fase preliminare del piano la spesa complessiva dovrebbe aggirarsi intorno ai 110 milioni di euro, ma i vantaggi dal punto di vista ambientale e dal punto di vista sanitario sarebbero enormi. In media un cittadino francese passa 35 ore all’anno in coda (55 a Parigi, seppure in calo grazie agli investimenti sulla mobilità sostenibile e al bike sharing messo a punto nel corso degli ultimi anni).

Tra gli altri punti allo studio il ministro francese sta pensando ad alcune modifiche al codice della strada per avvantaggiare i ciclisti, come la possibilità di svoltare a destra anche in caso di semaforo rosso e realizzare parcheggi riservati nelle stazioni ferroviarie o nei pressi delle aziende.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]