Multe autovelox: nulle sulle strade urbane a scorrimento, la sentenza

La Polizia è tenuta a fermare l'automobilista

Sono nulle le multe autovelox sulle strade urbane a scorrimento con un unica carreggiata. Il pronunciamento arriva direttamente dalla Corte di Cassazione.

DA FERMARE IL CONDUCENTE

Affinché la sanzione sia valida, la strada deve presentarsi almeno con due carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, con almeno due corsie di marcia. La Polizia deve avere la possibilità di fermare l’automobilista per contestargli immediatamente l’inflazione. La vicenda scaturisce dall’opposizione fatta da un guidatore al Giudice di Pace avverso l’ordinanza-ingiunzione emessa dalla Prefettura di Torino. Respinto il ricordo sia dal giudice di prime cure che dal Tribunale, il guidatore è andato in Cassazione.

ANNULLABILITÀ

Secondo la ricorrente occorreva che la strada in oggetto fosse qualificabile come “strada urbana di scorrimento”. In particolare, l’art. 2 c. 2 lett. d) del Codice della Strada (d. lgs. 30 aprile 1992 n. 285) le definisce a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, ciascuna con almeno due corsie di marcia. Con sentenza del 14 giugno 2016 n. 12231,  la Suprema Corte specifica che non è valida la multa per eccesso di velocità elevata tramite autovelox e senza contestazione immediata se manca la prova che quella è una strada urbana a scorrimento, ossia con carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico.

LA SENTENZA

In conclusione, gli Ermellini accolgono il ricorso, precisando che: “la discrezionale individuazione prefettizia delle strade ove non è possibile il fermo di un veicolo (ed ove, quindi, può legittimamente evitarsi la contestazione immediata dell’infrazione al C.d.S. quanto alla velocità) non deve mai prescindere da quella che è la valutazione del tratto stradale. Solo in presenza, come nella fattispecie, di una strada urbana a scorrimento (ovvero con spartitraffico centrale) era, quindi, possibile la legittima previsione della mancata contestazione immediata”.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × quattro =