Bollo auto proprietario deceduto: come fare?

Cosa succede quando muore il proprietario di un veicolo e come bisogna comportarsi in merito al pagamento del bollo?

In caso di decesso dell’intestatario dell’auto, il bollo auto spetta agli eredi che sono obbligati a pagare la tassa sia che l’auto venga utilizzata da qualcuno sia che resti inattiva.

La procedura

La prima cosa da fare è effettuare il passaggio di proprietà presso il PRA che restituirà il certificato di proprietà aggiornato, tutto questo entro i sessanta giorni dal momento della firma dell’erede sull’atto di accettazione dell’eredità.
Quindi è necessario fare aggiornare la carta di circolazione presso la Motorizzazione Civile.

Nuovo intestatario del veicolo

Gli eredi dovranno cointestare l’auto e successivamente registrare l’atto di vendita a favore di uno di essi o di un terzo.
E’possibile effettuare un unico atto di accettazione dell’eredità e contestuale vendita.

In caso di mancato pagamento del bollo da parte del defunto spetterà agli eredi l’onere di pagare l’importo delle tasse.
In generale gli eredi sono obbligati a sanare tutte le pendenze con eccezione per quanto riguarda quelle prescritte.

I termini di prescrizione per il  bollo auto prevedono 3 anni dalla scadenza.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 3.5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × cinque =