Bollo auto 2016: le esenzioni in Emilia Romagna e nelle altre regioni

Previsto un trattamento favorevole per i proprietari delle vetture ibride

Notizia dell’ultima ora la possibile abolizione per il bollo auto in tutta Italia, ma già adesso vi sono alcune zone che presentano agevolazioni e l’Emilia Romagna ce lo conferma.

COSA INDICA LA NORMATIVA – Con l’entrata in vigore dal primo gennaio dell’art.1 della Legge regionale del 29 dicembre 2015 anche in questa regione gli automobilisti non devono pagare l’imposta dovuta “per il primo periodo fisso e per le due annualità successive” con riferimento a tutti “gli autoveicoli con alimentazione ibrida benzina-elettrica, inclusiva di alimentazione termica, o con alimentazione benzina-idrogeno” a decorrere dalla prima immatricolazione.

ALTRI ESEMPI – Nonostante i vantaggi riguardino modelli poco diffusi sul mercato rappresenta comunque una manovra favorevole ai consumatori. Ad adottare la misura, nello stesso arco temporale, pure Veneto, Lazio e Catania, mentre in Basilicata e Puglia l’esenzione è di cinque anni. Incoraggiare la scelta verso l’ecosostenibile porta evidenti benefici, in primo luogo sulla salute, e gli stessi risultati commerciali ribadiscono quanto la clientela ne abbia preso consapevolezza.

MARCHI PRESTIGIOSI – Prese in considerazione le vendite effettuate sul mercato italiano spiccano Toyota e Lexus che, secondo i dati raccolti, hanno venduto 20.492 ibride lo scorso anno, il 32% del totale. In via di sviluppo prodotti realizzati da altre case produttrici come Audi, BMW, Infiniti, Mitsubishi, Porsche e Volkswagen, giusto per citare le più celebri. Analizzata la sola Emilia Romagna sono state acquistati nel 2015 oltre 2.380 veicoli appartenenti al settore così da puntualizzare ulteriormente l’interesse nei confronti della  nuova tecnologia. Tra gli sconti, inoltre, a livello comunale, sono 22 i capoluoghi di provincia e 5 quelli minori che prevedono vantaggi in termini di accesso alle Ztl e parcheggio sulle strisce blu. Belle notizie che alimentano le speranze nel vedere in futuro questa classe automobilistica rientrare fra i concept privilegiati.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 6 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 − cinque =