Come recuperare i punti della patente

Nel caso in cui abbiate perso qualche punto della patente e siate intenzionati a mettervi “in regola”, sappiate che esistono diverse alternative per raggiungere il vostro obiettivo

Se non avete perso tutti i punti a disposizione e se fate parte di quella ristretta categoria di patentati decisamente rispettosi del codice stradale, scopriamo insieme quali solo le varie modalità di recupero dei punti persi e di accumulo di punti extra.

Il corso

Come prima alternativa, esiste la possibilità di seguire corsi da 20 ore per recuperare fino a 6 punti o fino a 9 in caso di possessori di patenti professionali. In quest’ultimo caso, i corsi sono specifici in funzione della tipologia di patente. Le lezioni si tengono presso autoscuole ed enti provinciali o regionali dedicati.

Buona condotta

Nel caso in cui abbiate perso qualche punto, non tutti, a distanza di due anni dall’ultima infrazione del codice della strada, vedrete magicamente restituirvi tutti i punti mancanti per tornare fino ai 20 originari. Fondamentalmente il codice prevede una “distrazione” ogni tanto. Ogni due anni per l’esattezza.

Punti premio

Tutti i conducenti modello che per due anni non commettono infrazioni del codice della strada, prenderanno due punti extra ogni due anni fino ad un massimo di 10 punti totali portando da 20 a 30 il totale dei punti patente. Anche in questo caso, non si vince nulla.

Potrebbe interessarti anche:

Come diminuiscono i punti della patente con le varie infrazioni
Punti patente: quanti sono e come verificare velocemente il saldo
Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove + due =