Passaggi in macchina: car pooling e autostop organizzato

Come si sviluppa il car pooling, i vantaggi e i limiti

Per risparmiare denaro e diminuire le emissioni inquinanti si è sviluppato un nuovo sistema di trasporto privato basato su passaggi in macchina, come il car pooling o l’autostop organizzato.

PASSAGGI IN MACCHINA – Il termine inglese car pooling indica una modalità di trasporto che si basa sulla condivisione di automobili private, tra un gruppo di persone che ha come scopo principale quello di ridurre i costi di trasporto. Per poter attuare questo servizio, uno dei soggetti coinvolti mette a disposizione il proprio veicolo, offrendo passaggi in macchina ad altre persone, le quali sono tenute a contribuire in modo adeguato con somme di denaro atte a coprire una parte delle spese sostenute dall’autista. Il car pooling si è diffuso soprattutto in ambiente lavorativo ed universitario, nel momento in cui diversi soggetti si accordano per viaggiare insieme, visto che devono percorrere la stessa tratta nella stessa fascia oraria. Negli ultimi anni, il car pooling e l’autostop organizzato hanno avuto un notevole incremento, grazie anche alla nascita di siti web dedicati al trasporto basato su passaggi in macchina, che consentono l’incontro tra coloro che offrono un passaggio e coloro che lo cercano, permettono di organizzare nel dettaglio il proprio viaggio e consentono di conoscere in anticipo i propri compagni di viaggio, attraverso i commenti lasciati dalle altre persone. Oltre alle piattaforme web, si sono diffuse anche le applicazioni per smartphone.

VANTAGGI E LIMITI – In ogni caso, il sistema di trasporto basato su passaggi in macchina offre diversi vantaggi, ma anche alcuni svantaggi. Tra i vantaggi possiamo ricordare, per esempio, il miglioramento delle condizioni di traffico sulle strade, in quanto permette di ridurre il numero di veicoli presenti su strada, il risparmio economico derivante dalla condivisione delle spese per il carburante, l’olio, gli pneumatici, i pedaggi e i costi per i parcheggi, la riduzione dell’inquinamento e il miglioramento dei rapporti sociali. Tra i limiti del car pooling, possiamo trovare la riduzione della flessibilità, rispetto all’utilizzo individuale dell’auto, visto che sono necessari accordi preventivi sui tempi e sui percorsi di viaggio, ma anche un’eventuale mancanza di priivacy.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × quattro =