Il car sharing a Milano può ora contare su un nuovo operatore, il quarto. Il servizio prende il nome di Drive Now e si aggiunge a Car2go, Enjoy e Sharen’go.

Cosa offre Drive Now

Drive Now è il nuovo quarto operatore di car sharing disponibile a Milano, pronto a soddisfare una richiesta sempre più elevata. In città circoleranno ben 480 auto in condivisione targate Bmw. La flotta è particolarmente ampia e comprende Bmw Serie 1 e Serie 2, oltre a cabriolet e Mini di vario tipo. Entro la fine dell’anno è inoltre previsto l’arrivo di vetture elettriche, le Bmw i3.

La tariffa base al minuto va da 31 a 34 centesimi a seconda del tipo di auto scelta. Nel primo periodo sarà possibile iscriversi gratuitamente al servizio. Successivamente il costo previsto sarà pari a 29 euro. Utilizzare il nuovo car sharing presente a Milano sarà davvero semplice: basta scaricare la specifica app e selezionare una delle auto più vicine. Effettuata la scelta, la vettura resta a disposizione dell’utente per un massimo di 15 minuti senza alcun costo per la prenotazione. Nel periodo in cui si utilizza la macchina è possibile lasciarla in sosta in ogni parcheggio al costo di 20 centesimi al minuto. L’area operativa in cui è possibile spostarsi è di 126 chilometri quadrati. Questo consente quindi di viaggiare praticamente in tutta la città, ad esclusione di alcune zone periferiche.

Drive Now: costi aggiuntivi e finalità del servizio

Non sono previsti costi aggiuntivi per chi si sposta nell’area verde sulla app, pari a circa 78 chilometri quadrati. Al di fuori di questa zona viene invece addebitata una tariffa extra di 4,90 euro.

L’obiettivo di DriveNow è rispondere a qualsiasi esigenza di spostamento dei propri clienti. So va dai viaggi pianificati di andata e ritorno ai tragitti più brevi. Il car sharing può essere utile anche per le uscite con gli amici o per gli gli spostamenti di lavoro.

Il sindaco del capoluogo lombardo, Giuseppe Sala, si è detto entusiasta all’idea di poter mettere a disposizione dei cittadini un nuovo operatore di car sharing. Il numero delle persone che si spostano con un’auto in condivisione è infatti in crescita: “Ci sono già, ed è una cosa positiva, 300.000 utenti milanesi che sono iscritti al servizio e quindi arrivare rapidamente alle 3.000 auto ci sembra necessario. Sentivamo una vera richiesta e per questo siamo partiti”.

In sole due settimane di campagna registrazione di Drive Now si sono già iscritti gratuitamente 25.000 utenti. Per evitare il deterioramento della flotta, il parco automobili verrà rinnovato ogni 12 mesi.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 3 =