Guidare un’auto con il cellulare? Con Land Rover è possibile

Una grande innovazione tecnologica, utilissima ogni qual volta lo spazio di manovra sia ridottissimo e la visuale data dagli specchietti e dal parabrezza sia insufficiente. Il mezzo si pilota dall'esterno, con un'app per iPhone.

Guidare un'auto col cellulare
Land Rover sta sviluppando un'app per guidare un’auto con il cellulare. Fuori dal mezzo, il pilota potrà interagire con sterzo, acceleratore e freni.

Vi ricordate quella scena del film “Il domani non muore mai” nella quale 007, interpretato in maniera eccellente da Pierce Brosnan, guidava la sua vettura grazie a un telefono cellulare? Era il 1997, ma gli sceneggiatori della pellicola, con quella trovata, avevano predetto il futuro. Guidare un’auto con il cellulare presto sarà possibile. Land Rover sta sperimentando un’app per smartphone con questa funzionalità.

MANOVRE TRAMITE BLUETOOTH – L’applicazione in questione è in fase avanzata di sviluppo. In queste settimane, a Gaydon, in Inghilterra, i tecnici di Land Rover stanno testando una Range Rover Sport comandata attraverso un iPhone (l’app per ora funziona solo in ambiente iOS). Lo smartphone, in estrema sintesi, si collega alla vettura tramite l’interfaccia Bluetooth e ne attiva un insieme di comandi. Pur stando fuori dalla vettura, il guidatore può pilotare il mezzo controllandone lo sterzo, l’acceleratore e i freni.

PER LE SITUAZIONI COMPLICATE – L’app per guidare il Land Rover prevede che il guidatore munito di smartphone si trovi a una distanza massima dal veicolo pari a circa 10 metri e non permette al Range Rover Sport di superare i 5 km/h. Una velocità modica, ma sufficiente per compiere manovre complicate per le quali è preferibile una visione del mezzo dall’esterno. L’applicazione è stata concepita per guidare un’auto con il cellulare durante, ad esempio, l’attraversamento dei fossi, dei torrenti e dei tratti nevosi. È utilissima ogni qual volta lo spazio di manovra sia ridottissimo e la visuale data dagli specchietti e dal parabrezza sia insufficiente.

IL FUTURO? NO. IL PRESENTE – Si tratta di una tecnologia giovane, ampiamente migliorabile, ma entro pochissimi anni chiunque potrà guidare un’auto con il cellulare. L’interfaccia dell’app, pur trattandosi di un prototipo, si è dimostrata precisa e veramente semplice da usare, mentre il segnale del Bluetooth può procedere a singhiozzo in caso di condizioni climatiche avverse. Dettagli: guidare un’auto con il cellulare non è più il futuro. È (quasi) il presente.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − 8 =