Approda al livello successivo la Seat Leon Cupra. Già di successo, vuole superarsi.

MUSCOLI D’ACCIAIO

Dotata di un propulsore 2.0 TSI in grado di erogare 300 CV (+10), non si riconferma solo come top di gamma, ma diventa il modello di serie più potente che la Seat abbia mai creato. Fatto ancor più rilevante, la coppia massima è aumentata a non meno di 380Nm, tra i 1800 e 5500 giri (da 350 Nm). Il risultato è una risposta convincente e potente in ogni condizione. La Seat Leon Cupra ST (familiare) sarà disponibile inoltre anche nella versione 4DRIVE. In abbinamento al cambio DSG a doppia frizione. Questa novità riporterà sicuramente la memoria degli appassionati all’anno 2000. Ossia alla prima versione della Leon CUPRA, disponibile proprio con trazione integrale.

5 MODALITA’ DI GUIDA

Per sfruttare al meglio le potenzialità di un’auto così brillante, nella nuova Leon CUPRA non potevano mancare inoltre DCC (adaptive chassis control), sterzo progressivo e differenziale autobloccante elettrico, di serie. Doti dinamiche facilmente adattabili ai gusti del guidatore grazie al CUPRA Drive Profile e alle sue 5 modalità di guida: Comfort, Sport, Eco, Individual e, ovviamente, CUPRA. Quest’ultima rappresenta il non plus ultra delle prestazioni sportive.

MEDIA SYSTEM PLUS

Tra i sistemi di assistenza alla guida spiccano l’assistente di guida in condizioni di traffico (Traffic Jam Assist), il sistema di mantenimento della carreggiata (Lane Assist), il Cruise Control adattivo e il sistema di protezione dei pedoni (Pedestrian Protection). A ciò si aggiungono, inoltre, il freno di stazionamento elettric e il freno di apertura e avviamento senza chiave. Il Media System Plus, caratterizzato da uno schermo da 8″, rappresenta la punta di diamante tra i sistemi di infotainment di ultima generazione. Nella console centrale, la Connectivity Box garantisce la ricarica wireless dello smartphone. Fungendo inoltre da amplificatore di segnale GSM in aree contraddistinte da bassa copertura. Già disponibile in alcuni mercati, con consegne a partire da febbraio, in Italia sarà ordinabile entro la fine di quest’anno.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci + 2 =