Verrà costruita in soli 50 esemplari la Lotus Elise 250 Special Edition, serie limitata della celebre vettura inglese realizzata per brindare al 50esimo anno del sito produttivo di Ethel, nel Norfolk.

1.8 QUATTRO CILINDRI

Questa fabbrica, inaugurata nel 1966, fu la seconda utilizzata dall’azienda fondata nel 1952 da Colin Chapman. Il primo stabilimento fu aperto a Hornsey, nel nord di Londra. Basata sulla Elise Cup 250, la nuova arrivata ha un motore a quattro cilindri 1.8 sovralimentato con compressore volumetrico. Eroga 243 cavalli a 7.200 giri; la coppia massima è di 250 Newton metri, disponibile fra 3.500 e 5.500 giri. Ma soprattutto dichiara un peso complessivo di soli 899 Kg. Significa un rapporto peso/potenza di 3,67, ai livelli di una supercar. Anche il resto della meccanica proviene dalla Cup 250, quindi troviamo sospensioni a doppio quadrilatero, molle coassiali Eibach e ammortizzatori sportivi Bilstein. I freni hanno pinze da competizione AP a doppio pistone all’anteriore, mentre al posteriore sono Brembo a singolo pistone. L’ABS è calibrato per un uso in pista. Cambio manuale a 6 marce.

0-100 IN 4,3 S

L’elettronica permette di selezionare l’impostazione Sport per variare i parametri di motore e cambio in una configurazione più aggressiva. I dati sulle prestazioni dicono 248 Km/h di velocità massima e, soprattutto, 4″3 per accelerare da 0 a 100 Km/h. La Special Edition fa sfoggio di alcuni dettagli estetici e aerodinamici aggiuntivi rispetto alla Cup 250. Si è fatto largo uso della fibra di carbonio per elementi come lo splitter anteriore, l’alettone posteriore, il cofano motore e il cofano anteriore,  costruiti a mano. Così come rifiniti a mano sono i rivestimenti dei sedili, pelle di alta qualità.

PREZZO ITALIANO

Disponibile “on demand” anche un tetto rigido, sempre in fibra di carbonio. I colori per la carrozzeria sono blu metallico, rosso, giallo e bianco. Per quanto riguarda i cerchi in lega, va da sè superleggeri, c’è il classico colore argentato, mentre come optional il nero. Sedili a loro volta in fibra di carbonio, la pelle dei rivestimenti può essere in blu scuro o grigio scuro con cuciture in contrasto. Stesso materiale impiegato per i rivestimenti delle portiere. Il prezzo suggerito per l’Italia è di 67.980 euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro + 8 =