Varie sono le modalità con cui è possibile finire vittima di una truffa. Oggi vi raccontiamo quella della gomma bucata.

LE TECNICHE – Solitamente puntata una vettura di alto livello, il truffatore, mentre il proprietario del mezzo si allontana per un breve momento, agisce e buca lo pneumatico del malcapitato. Dopo questo momento inizia la seconda fase, quella in cui il proprietario torna e scopre di aver una gomma a terra, e comincia a sostituirla. Il “furbetto” propone di dare una mano e in maniera furtiva riesce a sfilare il portafoglio oppure, nel momento in cui è alle prese con la sostituzione, svuota l’auto dallo sportello portando via il portafoglio o qualche oggetto di valore lasciato incustodito sui sedili. Con il veicolo in movimento avviene la variante della pratica illegale. I malviventi, a bordo di un’altra vettura, si avvicinano e continuano a segnalare la presenza di una gomma a terra, da loro stessa bucata durante la precedente sosta. La vittima, costretta a scendere dall’auto e accortasi che il copertone è stato effettivamente tranciato, dovrà ricorrere al cambio o alla riparazione. I delinquenti, sicuramente in coppia, proporranno di aiutarlo e, mentre uno compirà le operazioni, l’altro ripulirà tutta la macchina.

MANTENETE LA GUARDIA ALTA – Per prevenire uno spiacevole furto, il consiglio è quello di non tenere nell’automobile oggetti di valore, che possano attirare l’attenzione di qualche ladruncolo. In secondo luogo, il portafoglio tenetelo stretto, o in un luogo di difficile ricognizione e, dovendo sostituire la ruota, fermatevi possibilmente in prossimità di altri passanti. Controllate che nei dintorni non vi siano individui sospetti e, in linea generale, diffidate di chi, dopo uno scenario come quelli elencati, vi offre assistenza, considerati i numerosi episodi già registrati lungo tutta Italia.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciassette + dieci =