Truffa del pongo: finto il risarcimento danni, come cautelarsi a dovere

Prima di adempiere al risarcimento conviene sentire la propria assicurazione

Le richieste di risarcimento vengono talvolta avanzate solo per estorcere denaro al povero proprietario di auto, pensiamo alla truffa del pongo, una tecnica che vi raccontiamo nelle righe sotto.

IL TRUCCO

L’inizio avviene quando un ignaro guidatore porta a termine il sorpasso di una vettura, inconsapevole che al suo interno ci siano dei delinquenti: mentre le due vetture sono affiancate dalla più lenta viene gettata una palla di pongo contro quella che sta sorpassando, destando perplessità nella vittima che sente un rumore provenire dal lato della propria macchina, come se una pietra avesse urtato contro il vetro. Subito dopo il mezzo che si è visto sorpassare, con dentro i truffatori, comincerà a lampeggiare e cercherà in un qualche modo di fermare la vittima. Trovato ascolto scatta il piano vero e proprio.

LA RICHIESTA DI RISARCIMENTO

Il malcapitato di turno vedrà, al controllo dei danni, il proprio veicolo apparentemente danneggiato, causato in realtà dal pongo lanciato a velocità sul fianco,  e così il malandrino sarà deciso a chiedere il risarcimento danni. La dinamica dell’incidente potrebbe avvenire anche coi furfanti che sostengono lo sportello del’auto appartenente alla vittima si sia aperto fino ad impattare contro la loro. Alla fine la storia resta la stessa, in un piano architettato secondo un approccio particolarmente furbo e che fa leva sulla volontà di evitare l’assicurazione per la copertura dei danni che si sostiene siano stati provocati. I malviventi mostrano disponibilità nel trovare un compromesso e chiedono un pagamento in contanti, asserendo addirittura di avere fretta di andare via. Dal canto nostro suggeriamo di non accontentarli mai, meglio sempre prima contattare la rispettiva compagnia e tutelarsi in quella sede.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

11 − 5 =