Parabrezza auto: le sue fasi di produzione, perchè è indistruttibile

Eccellenti i progressi compiuti

Chissà quanti danni provocherebbe il parabrezza auto se non fosse così resistente… Simile a una ragnatela l’effetto ottico, aperto l’interrogativo su come possa non andare in frantumi.

STUDIO ELABORATO

Durante le varie fasi di lavorazione vengono aggiunte sostanze chimiche specifiche. Queste rendono il vetro pronto ad attutire gli agenti fisici esterni. Il parabrezza viene inoltre migliorato anche per quanto riguarda la densità di molecole per unità d’area di superficie. In questo modo diventa più resistente. Inferiori gli urti dentro l’interno del materiale. Conseguente a un forte urto la creazione di diverse ragnatele dentro allo specchio, ma non la disgregazione dello stesso. La “ragnatela”, quindi, si crea come risposta a un agente e riesce ad ammortizzare l’energia dell’urto.

RISCHI EVITATI

L’innovazione riguardante la costruzione dei parabrezza dipende da ragioni di sicurezza. Rompendosi infatti  in mille pezzi il vetro rischierebbe di danneggiare seriamente non solo la persona alla guida, ma anche il viaggiatore sul posto vicino, o quelli situati dietro. Il vetro potrebbe tagliare seriamente il volto, rovinare in modo permanente gli occhi e avere delle gravi ripercussioni sullo stato generale della salute. Consapevoli le aziende automobilistiche, impegnate a cercare una soluzione al problema, scoprendolo in alcuni materiali chimici e in metodi di produzione alternativi.

ALTRI CORRETTIVI

Il parabrezza subisce varie fasi prima di essere montato. Utilizzando agenti come la temperatura e la pressione, viene data al parabrezza una maggiore durezza. Alcune Case, tra cui la Peugeot, aggiungono al vetro ulteriori lamine per aumentarne la sicurezza. In più vengono effettuati vari controlli sia durante il processo, che durante l’installazione. Step finale il calcolo dell’indice di difettosità del vetro, che ne stabilisce la pericolosità. Prodotto finale, una vettura altamente protettiva.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × cinque =