Ferrari 488 GTB: l’estrema versione Misha Design

20 esemplari, il carbonio equivale a leggerezza

Questione di feeling. Quella tra la “Rossa” e Misha Design che dopo la 458 Italia agisce sull’erede, la Ferrari 488 GTB.

TRIPUDIO DI CARBONIO

Il programma di tuning Limited dispensa un body-kit estremo, affine per certi versi alla Ferrari FXX K. Possibili diverse soluzioni aerodinamiche, accomunate da un riuscito mix di ali, diffusore, appendici supplementari. Ciascuna realizzata ovviamente in fibra di carbonio. E per averla si prospetta una lotta senza esclusioni di colpi, dati gli appena 20 esemplari che saranno realizzati. Rendendo pertanto più unica la proposta.

GIRO D’ARIA

Radicalmente modiFicata la fascia del muso. Principali interventi costituiti da splitter molto ampio, generatori di vortice raccordati con i profili che scendono dal musetto e feritoie davanti alle ruote per gestire i flussi verso la fiancata. Interventi uniti a una fuoriuscita d’aria sul cofano, in posizione centrale, per gestire l’aria incanalata centralmente. Se avessero finito qui i lavori non vi sarebe stato nulla da obiettare, ma i meccanici volevano fare la differenza. Ecco perchè, proseguendo lunco la fiancata, particolari in fibra di carbonio imprezioscono le prese dinamiche del motore e il nuovo gruppo di minigonne a lama con deviatori di flusso staziona davanti alle ruote. Più larga di ben 8 cm la versione Edition wide body, composto dall’ala posteriore fissa e supporti ancorati ai passaruota.

SPOILER INTEGRATO

Sulla versione con body-kit standard le stesse carreggiate anteriori del modello di serie, ma diverso il trattamento del fondo davanti alle ruote. La stessa variazione presente al posteriore. Comune alle due interpretazioni il diffusore con canali differenti, scivolo molto più esteso verso l’alto, una nuova fascia centrale sopra gli scarichi e un complesso costituito da due supporti verticali in tinta con la carrozzeria. Cambia però la lavorazione dell’area esterna, con o senza profili verticali. Entrambe le 488 GTB Misha Design, invece, presentano uno spoiler integrato, che prende il posto dell’elemento soffiato di serie.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 + 4 =