Auto Polizia firmata Google: fa strage di multe dei veicoli in sosta

L'utilizzo del logo di Google Maps rischia di costare caro alla Polizia di Philadelphia

Ogni tanto le Forze dell’Ordine inventano delle scorciatoie singolari per beccare coloro che non rispettano le norme stradali. Gli Stati Uniti non ne sono esenti con la Polizia di Philadelphia che ha cominciato a scannerizzare le targhe delle auto attraverso un SUV sotto copertura riportante il logo di Google Maps.

NEGATA OGNI GENERE DI RELAZIONE

L’immagine, attaccata sul finestrino frontale, ma con un’attrezzatura montata sul tetto ben diversa da quella con la quale, solitamente, il colosso di Mountain View attrezza le proprie auto per mappare le strade delle città ha lasciato uno strascico di polemiche. Gli impianti installati sul tetto sono risultati essere dei rilevatori di targhe, strumenti che potrebbero arrecare danni di immagine all’azienda di Silicon Valley, decisa a negare qualunque coinvolgimento e potrebbe intraprendere una serie di azioni legali.

SOLUZIONE STRAVAGANTE

In terra “States” non è illegale mappare le targhe delle auto per segnalarne la posizione ed individuare eventuali veicoli rubati, ma il riserbo finora mantenuto dalla società informatica a riguardo ha dato adito a possibili speculazioni su eventuali provvedimenti. In molti sono curiosi di scoprire il perchè sia stato utilizzato proprio il logo del celebre servizio per far passare inosservato il veicolo, anche se l’ipotesi maggiormente accreditata vuole la popolazione così abituata a vedere le auto di Big G da non farci praticamente più caso.

IGNOTO L’IDEATORE –

I numerosi commenti spesi sulla faccenda hanno spinto un portavoce della Polizia locale nel precisare a Motherboard che “l’applicazione di qualsiasi tipo di decalcomania sulle auto della polizia non è stata approvata da alcuna catena di comando” per poi aggiungere che verrà aperta un’indagine affinché si stabilisca il responsabile e vengano rimosse tali immagini.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno + 20 =