Opel Kadett E: storia e caratteristiche della quinta ed ultima generazione

Antenata della nuova Astra, la Opel Kadett è tra i modelli più importanti nella storia della Casa di Russelsheim.

Opel Kadett
Opel Kadett

Nel 1984, Opel introdusse la Kadett E, ultima generazione della storica compatta del Fulmine. La vettura era proposta nelle varianti hatchback a tre e cinque porte, station wagon Caravan e berlina a quattro porte, quest’ultima prodotta in Spagna anziché in Germania come le altre declinazioni.

LA STORIA IN BREVE – La gamma era declinata negli allestimenti GL e GLS, affiancati dall’allestimento base City e dall’allestimento speciale Club. La quinta generazione della Opel Kadett era disponibile con i motori a benzina 1.3S da 75 CV e 1.6S da 82 CV, nonché con il propulsore diesel 1.6D da 55 CV. Al top di gamma si poneva la versione sportiva nell’allestimento GSi, con l’unità a benzina 1.8 ad iniezione nelle versioni da 100 CV e 115 CV di potenza.

La Kadett E conquistò il titolo di Auto dell’Anno nel 1985 e, l’anno successivo, fu ampliata l’offerta delle versioni sportive con l’allestimento GT abbinato alla motorizzazione 1.8 a benzina da 112 CV, mentre la gamma della sportiva Kadett GSi fu rinnovata con l’introduzione dei motori 2.0i da 130 CV e 2.0i 16V da 150 CV. Nel 1987, invece, fu la volta del restyling di metà carriera che portò al debutto il propulsore 1.4 a benzina da 75 CV e le motorizzazioni diesel 1.5 TD da 75 CV, 1.7D da 57 CV e 1.7 TD da 82 CV. Inoltre, debuttò anche la Kadett Cabrio con la capote in tela, il rollbar centrale e l’abitacolo a quattro posti, prodotta in Italia presso la Carrozzeria Bertone e proposta anche nella versione sportiva GSi.

ANTESIGNANA DELLA ASTRA – L’ultima generazione della Opel Kadett è uscita di scena nel ’91, per far posto alla Astra, dopo esser stata prodotta in 3.779.289 unità, compresi i 6.764 esemplari della variante cabriolet che fu commercializzata fino al 1993 con la semplice denominazione Cabrio. La Casa di Russelsheim ha prodotto anche la Kadett Van che derivava dalla variante station wagon e il veicolo commerciale Kadett Combo. La Kadett E è stata commercializzata in Gran Bretagna come Vauxhall Astra anche nella versione sportiva AWG, mentre la variante berlina fu identificata dalla denominazione Belmont. I modelli Opel Kadett Van e Kadett Combo, invece, furono prodotti dal 1986 al ’94 come Bedford Astra Van e Astra Max.

TANTE GEMELLE IN TUTTO IL MONDO – Questo modello storico di Opel è stato prodotto, a partire dal 1986, anche in Corea del Sud e commercializzato come Daewoo LeMans. Sottoposta al restyling di metà carriera nel ’94, ha cambiato denominazione in Cielo ed è stata commercializzata anche in Europa come Daewoo Nexia, uscita di produzione nel 1997 dopo esser stata prodotta in oltre un milione di esemplari. La LeMans è stata commercializzata anche in USA, Canada e Nuova Zelanda dal 1988 al ’93, con il brand Pontiac e la gamma composta dalle varianti hatchback a tre porte e berlina a porte porte.

Dal 1989 al ’98, invece, la Kadett è stata prodotta anche in Brasile in circa mezzo milione di unità con il brand Chevrolet. Sul mercato brasiliano era proposta solo nella variante a tre porte, mentre la station wagon era commercializzata con la denominazione Ipanema. Tuttavia, la gemella Daewoo Nexia è ancora prodotta in Uzbekistan ed è venduta in Armenia, Moldavia, Ucraina e Russia, dov’è proposta con i motori a benzina 1.5 da 80 CV e 1.6 16V da 110 CV, al prezzo base equivalente a circa 6.000 euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 5 =