Discutere di Lancia Thema significa narrare di un’ammiraglia durata un decennio. Se avete vissuto gli anni ’80 e ’90 la ricorderete senz’altro.

AL POSTO DELLA GAMMA

Prodotte, oltre alla versione berlina, anche due varianti: la familiare e la limousine. Dopo due lustri di onorata attività ne raccoglie l’eredità Lancia K. La presentazione ufficiale della Lancia Thema risale all’edizione dell’84 del Salone dell’automobile di Torino. Un esordio particolarmente apprezzato dal pubblico. Questa autovettura, il cui processo di progettazione era iniziato nel 1980, sostituisce con successo la Lancia Gamma. In diretta concorrenza sul mercato con le rivali tedesche come Audi 100, Bmw Serie 5 e Mercedes E W 124.

MATERIALI PREGIATI

Il miglioramento delle tecnologie di saldatura permettono la progettazione e la realizzazione nella fabbrica di Mirafiori di una linea stilisticamente molto pulita e accattivante. Particolare attenzione riservata agli allestimenti interni di Lancia Thema. Materiali di alta qualità come velluto e Alcantara e, soprattutto, i rivestimenti in pelle Poltrona Frau rendono il complesso decisamente di alto livello. Altri comfort speciali per il periodo i sedili riscaldabili, il telefonoveicolare e due impianti di climatizzazione automatica.

LA PIU’ VELOCE DEL MONDO A GASOLIO

Grazie al connubio comfort-prestazioni, il consenso arriva immediatamente. Il motore, aspirato e sovralimentato, è tecnologicamente superiore a gran parte dei veicoli della concorrenza. Al momento della sua inaugurazione, Lancia Thema detiene il titolo di auto a gasolio più veloce del mondo. Inaugurata nel 1986 pure la versione Station Wagon, una giardinetta di lusso realizzata dalla Pininfarina a Grugliasco. A sua volta dallo straordinario riscontro sia di vendite che di critica, capace di diventare un vero e proprio fenomeno di costume. La seconda serie di Lancia Thema, nata nel 1988, è quella che ottiene più soddisfazioni. Rivista l’estetica e le prestazioni dei motori, questo modello domina incontrastato fino al 1992. Nome e alcuni aspetti tipici che FCA riprenderà tanti anni dopo per lanciare un veicolo legato a Chrysler. In Italia purtroppo non lo vedremo mai.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × due =