Gran premio Nuvolari, auto d’epoca in gara per ricordare il mito di Tazio

Più di 270 gli equipaggi giunti da tutto il mondo per quella che è considerata una delle gare più importanti al mondo

Una foto di Tazio Nuvolari in gara
Una foto di Tazio Nuvolari in gara

Un percorso spettacolare riservato alle auto d’epoca per ricordare un grande pilota del passato: Tazio Nuvolari. E’ tutta qui la chiave della 28esima edizione del Gran Premio Nuvolari, una delle corse automobilistiche riservate ad auto storiche più difficile e di maggior prestigio a livello internazionale. Tre giornate di gare (da venerdì 19 a domenica 21 settembre) con oltre mille chilometri da percorrere sulle strade di Mantova, che ogni anno coglie l’occasione per commemorare la memoria di Nuvolari, uno dei piloti italiani più forti a cavallo tra le due guerre mondiali.

Più di mille i chilometri da percorrere

Per l’occasione arriveranno in terra lombarda più di 270 equipaggi da tutto il mondo che si esibiranno su alcune tra le più importanti auto d’epoca della storia dell’automobilismo. La competizione sarà sulla regolarità lungo il percorso di 1073 chilometri con oltre 80 intermedi cronometrati e 24 controlli timbro. Una gara dal respiro mondiale che può considerarsi seconda soltanto alla Mille Miglia. Ci saranno coppie francesi, argentine e anche un duo australiano a giocarsi la vittoria. In gara anche il sindaco di Mantova, Nicola Soldano, che gareggerà sulla Fiat 1400 (1951), l’ultima auto guidata da Nuvolari.

Il programma della gara

Si comincerà venerdì, ore 13 a Mantova in piazza Sordello per la prima prova che porterà i piloti a Rimini, passando da Modena e da Imola. Una tappa di 306 chilometri per le colline emiliane, sulle strade dove è nato il mito automobilistico italiano. Il giorno successivo si comincerà alle 7 di mattina: 459 i chilometri da percorrere partendo da Rimini per arrivare a Urbino, passare da Siena e Arezzo e poi concludere la prova nuovamente a Rimini. Domenica 20 settembre la terza e ultima tappa del Gp Nuvolari: 308 chilometri intervallati tra prove cronometrate all’autodromo di Imola e un passaggio dalla provincia di Mantova che toccherà anche Ferrara prima di concludersi nella centralissima piazza Sordello a Mantova.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]