Alfa Revival Cup, quattro piloti si contendono il campionato a Vallelunga

Ultimo appuntamento dell’anno per il monomarca riservato al Biscione. A lottare per il titolo Orlandini, De Vuono, Benusiglio e Mercatali

Alfa Revival Cup
Alfa Revival Cup

Questo weekend si chiuderà la stagione dell’Alfa Revival Cup, il campionato monomarca dedicato al Biscione di Arese. Da oggi a domenica si correrà sul circuito romano di Vallelunga e il 26 ottobre sapremo finalmente chi sarà il nuovo campione italiano di categoria. In lotta per la classifica generale ci sono il duo toscano Massimo Orlandini ed Armando De Vuono con l’Alfa GTV 2000 appaiati in testa a 48 punti e seguiti a cinque punti di distanza da Renato Benusiglio a bordo di una Giulia Ti Super, e a sei punti da Luigi Mercatali con un’altra Alfa GTV 2000. Quattro piloti dunque si contenderanno la vittoria.

I favoriti della vigilia

Benusiglio è un veterano del motorsport e se riuscisse a laurearsi campione sarebbe un record: sono passati infatti 46 anni dalle sue prime vittorie sui circuiti di Monza e di Imola a bordo delle Alfa Romeo da competizione. Ma i quattro leader della classifica dovranno vedersela con altre 15 vetture che si daranno battaglia per raggiungere il primo posto sul podio in uno dei circuiti di maggior prestigio di tutta l’Alfa Revival Cup. Stiamo parlando di Roberto Arnaldi che, dopo il ritiro forzato di Imola, vorrà ripartire alla grande per dare una svolta alla stagione partita con il piede sbagliato. Tra i favoriti della vigilia vanno inseriti anche il tedesco Wolf Zweifler, a bordo della GTAM, e la coppia formata da Luigi Scalini e Ferrante Ponti. Ma sono da tenere d’occhio anche i piloti romani, che vorranno fare bella figura sulla pista di casa: il riferimento è per la coppia Diego e Marco Iacoangeli su GT 2000 ed un nuovo pilota appena iscritto, Giorgio Palombo, con una Giulia Sprint GT Veloce.

Il programma del weekend

Gli appassionati dei motori Alfa Romeo potranno gustarsi anche le prove della classe Gtv 2000 e del Challenge Formule Storiche che vedrà la partecipazione anche di piloti junior. Competizioni di contorno ma che hanno sempre dimostrato di essere combattute e all’altezza della gara principale. La gara è in programma alle 11:30 di domenica.

Leggi anche:

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 4 =