Nuova Audi Q7, prime impressioni

Non si ha mai l'impressione di guidare una vettura lunga circa 5 metri. Tanta la tecnologia a bordo e ogni dettaglio è curato in maniera certosina. Non costa poco, ma vale ogni singolo centesimo del suo prezzo.

Nuova Audi Q7
La nuova versione dell'Audi Q7 pesa circa 325 kg in meno rispetto alla passata serie.

Finalmente è arrivata nelle concessionarie la nuova Audi Q7, mega-SUV tedesco caratterizzato da dimensioni generose e interni super lussuosi. La seconda generazione di questa vettura ha ricevuto una leggera cura dimagrante: è più leggera (325 kg in meno) e più corta di pochi centimetri (circa 4).

PESA MENO, MA RESTA UN MEGA-SUV – La nuova Audi Q7 mantiene, per quanto concerne l’aspetto, gli elementi caratteristici della passata generazione: il design della carrozzeria, tuttavia, si è fatto leggermente più squadrato, specie sul frontale. Le nervature sul cofano forniscono a questo poderoso SUV un’aspetto maggiormente grintoso. Il modello, inoltre, ha perso anche qualche centimetro in altezza. Un insieme di elementi che rendono la nuova Audi Q7 meno mastodontica rispetto alla prima serie. Gli interni sono estremamente lussuosi e accoglienti. Non abbiamo riscontrato alcun difetto: ogni dettaglio è stato curato in maniera certosina. Si sta comodissimi, anche in sette.

UN MOTORE GENEROSO E SILENZIOSO – In attesa della versione ibrida e-tron (che dovrebbe rilasciare solo 46 g/km di CO2), ci siamo messi al volante della versione entry level equipaggiata con un eccellente sei cilindri 3.0 TDI (272 CV). Un propulsore solido, silenzioso e in grado di regalare piacevoli sensazioni di guida, anche grazie al cambio automatico Tiptronic di serie, ad otto marce, molto fluido e vellutato. La nuova Audi Q7 non permette certo una marcia sportiva, ma affronta le curve con piglio sicuro e permette di non sentire alcuna asperità della strada grazie alla scocca multi-materiale e alle ruote posteriori sterzanti. Nonostante le dimensioni generose, questo gigantesco SUV si lascia guidare senza difficoltà e in tutta sicurezza. Onestamente non si ha mai l’impressione di essere al volante di una vettura lunga 5 metri. A proposito: il volante è estremamente preciso e i freni sono morbidi e ficcanti, anche quando il mezzo è lanciato in autostrada.

NON COSTA POCO, MA MERITA OGNI SINGOLO CENTESIMO – Abbiamo provato l’entry level della nuova Audi Q7 che, comunque, costa la bellezza di 65.900 euro. Non pochi, ma li vale tutti, anche solo per l’enorme quantità di accessori, tutti utili e tecnologicamente avanzati, dei quali dispone. Ci siamo innamorati, ad esempio, del Traffic Jam Assistant che “guida” la vettura fino ai 65 km/h: un alleato importante per muovere questo bestione in città. Il sistema multimediale, inoltre, è al top di categoria, così come i dispositivi per la sicurezza di guidatore e passeggeri.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × cinque =