Hyundai i30 1.6 T-GDi Turbo 3 porte 2015: primo contatto, prova, recensione

La versione turbo 3 porte della Hyundai i30 rappresenta il giusto mix tra sportività ed eleganza, assicura ottime prestazioni e tanto comfort in relazione al prezzo.

Per chi vuole essere sportivo senza rinunciare alla giusta dose eleganza e desidera prestazioni briose, mantenendo comunque stile e praticità, la nuova Hyundai i30 1.6 T-GDi Turbo a 3 porte può rappresentare un esperimento riuscito, soprattutto in relazione al prezzo competitivo.

 

Le caratteristiche che più colpiscono di questo modello sono innanzitutto il prezzo, molto al di sotto di quello delle altre concorrenti sportive, la comodità e l’usabilità di questa vettura, un po’ insolite per queste sportive caratterizzate da assetti al limite e forzature nell’organizzazione degli spazi.

 

COM’È – Rispetto alla versione a cinque porte, la Hyundai i30 1.6 T-GDi Turbo a 3 porte appare molto più aggressiva, con una griglia anteriore più ampia dal contorno grigio, le placche aggiuntive nei paraurti, lo scarico a doppia uscita e i cerchi da 18″. Per quanto riguarda gli interni, sono caratterizzati dall’anima sportiva della vettura, con sedili avvolgenti, ma comodi grazie alla registrazione lombare elettrica e la rotella per modificare l’inclinazione dello schienale, il volante rivestito in pelle traforata punteggiata di rosso, un proprio cruscotto specifico molto accattivante, la pedaliera in metallo e la leva del cambio anch’essa caratterizzata dai punti in rosso. Nel complesso è assicuratà una comodità insolita per questo tipo di vettura. L’accesso ai posti dietro non richiede evoluzioni circensi e il divano posteriore è omologato per cinque persone.  Il baule posteriore offre soddisfazioni, mantenendo la capacità della i30 berlina a cinque porte con 378 litri (1316 litri a sedili abbassati).

 

COME VA – Nelle prestazioni, la i30 1.6 Turbo assicura il giusto equilibrio tra voglia di assetto sportivo e comodità senza rinunce. Non si può definire una vettura da corsa, nonostante i 186 CV del motore 1.6, che si mostrano comunque in tutta la loro potenza. La docilità e la misura della risposta sono i punti di forza e forse di debolezza di quest’auto che comunque, quando raggiunge i 3500 giri, mostra il suo lato cattivo. Debolezza per chi aspira a comportamenti più cattivi e ama sentire il rombo del motore quando si preme sulla pedaliera e forse, per questi clienti, la docilità della i30 Turbo sembrerà timidezza, comunque molto apprezzata nei lunghi viaggi, quando la silenziosità del motore soddisferà chi non cerca esperienze estreme. Se lo sterzo appare preciso, il cambio forse risulta un po’ duro con la frizione pesante difficile da modulare.

 

Uno dei punti di forza della Hyundai i30 1.6 T-GDi Turbo 3 è il prezzo di 23.400 euro, la versione disponibile nel mercato italiano sarà solo in allestimento Sport con il motore quattro cilindri turbo a iniezione diretta 1.6 benziona da 186 CV.
Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − 17 =