Citroën C1 Airscape 2015: caratteristiche e prezzo

La Citroën C1 Airscape rappresenta la risposta di Citroën alle concorrenti per quanto riguarda il settore citycar, con tanto stile e spirito giovane.

La Citroën C1 nata dalla collaborazione tra Toyota e PSA si presenta anche nella versione Airscape, cioè con tetto apribile, da subito molto attesa. Il mercato di riferimento della piccola di casa Citroën non manca di rivali, infatti, la Citroën C1 Airscape entra in un mercato agguerrito in cui si dibattono già modelli di successo come la Volkswagen Up!, la Fiat Panda, la Renault Twingo e altri modelli improtanti. L’Airscape però si appresta a controbattere alle rivali, il suo aspetto fresco e giovanile e un design azzeccato.

COM’È – Il frontale è tipico Citroën, con i fari ovali e un’intera carrozzeria dal carattere sprintoso. Se le portiere conferiscono un aspetto classico alle fiancate, il posteriore presente il portellone in vetro, che è un elemento di stile piacevole anche se forse un po’ scomodo. Il tetto apribile che dà senso a questa nuova versione Airscape è in tela apribile, personalizzabile in tre diversi colori e consente un’apertura davvero ragguardevole rispetto ad altri modelli e permette quasi di avvicinare questa C1 alle vere e proprie cabrio. Le scelte di design conferiscono un aspetto giovane alla vettura con con scelta di colorazioni eccentriche e molto d’impatto. Per quanto riguarda gli spazi, La natura da citycar si conferma negli spazi ridotti soprattutto dietro, l’abitabilità degli interni è tutto sommato accettabile.  Le dotazioni multimediali sono ben fatte, da segnalare lo schermo totalmente touch all’insegna della filosofia dei meno pulsanti possibili e il software di alto livello. Permette di collegare smartphone, navigatore e avviare app dedicate. Il bagagliaio è di ottimo livello con un minimo di 196 litri e un massimo di ben 780 litri.

 

COME VA – La guida è comoda e scattante, con il volante che permette una buona agilità è in buona posizione e i motori che promettono una buona potenza a bassi consumi. Il punto di riferimento della gamma è il 1.2 da 3 cilindri e 82 CV, che regala una sensazione di guida un po’ lenta a bassi regimi, mentre superati i 2.000 giri diventa scattante e divertente da guidare.  L’assetto è rigido e forse poco comfortevole, mentre il poco peso della vettura si sente nei viaggi di lunghi tratti, mentre per quanto riguarda la città rappresenta un punto di forza. Per quanto riguarda i prezzi la Citroën C1 Airscape parte da una base di 13.500 euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 + 14 =