Richiamare l’attenzione del pubblico rappresenta certamente compito arduo per le case automobilistiche. Talvolta occorrono soluzioni totalmente innovative, così da affrontare una fascia di mercato senza praticamente concorrenza e a tal proposito va attribuito alla Toyota uno dei concept più interessanti presentati al Salone di Detroit quale la Mirai.

FLUSSO DATI CONTINUO – La scritta Kymeta Connected anticipa l’elemento portante del veicolo trattasi della capacità di scambiare con l’esterno un notevole quantitativo di informazioni attraverso la rete satellitare grazie a innovative antenne piatte annegate nel tetto realizzate in metamateriali. Idea innovativa, verosimilmente utile a risolvere pure i problemi di copertura segnale, allestita in una vettura già particolarmente avanzata considerato il sistema Toyota Fuel Cell System, abile ad abbinare la tecnologia delle celle a combustibile (idrogeno) a quella Hybrid (elettricità) per prestazioni, autonomia e zero inquinamento.

COME AGISCE – Questa rivoluzionaria proposta rappresenta il primo risultato della partnership stabilita fra la realtà motoristica e la società americana – avviata a settembre 2013 – dove la prima ha investito cinque milioni dollari (4,61 milioni di euro circa). I collegamenti continui non richiedono, come tradizione, l’antenna parabolica data la progettazione Kymeta di antenne flat circolari – impiegate prossimamente pure nel settore nautico e sui droni – prive di componenti meccanici e metallici, dirette a sfruttare la tecnologia dei cristalli liquidi e un software specifico. Quando il veicolo si muove pertanto una matrice olografica formata da parecchi pixel si orienta verso il satellite in pochi millisecondi.

UN LUNGO LAVORO – La modernissima soluzione, risorsa assai utile anche in prospettiva di eventuali emergenze, resta comunque alle fasi preliminari e prima della messa in commercio occorrerà ancora attendere altri quattro o cinque anni. “Per molti anni, Toyota ha incontrato compagnie emergenti in ogni angolo del globo al fine di scoprire nuove tecnologie – chiude il Senior Managing Officer Toyota Motor Corporation Shegeki TomoyamaSiamo molti contenti di imparare da Kymeta perché l’antenna flat potrebbe risolvere la sfida della comunicazione satellitare dei veicoli”.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 1 =