Suzuki: la realtà virtuale esordisce per le quattro ruote

Grazie a VirtualSuzuki sarà possibile godersi le vetture in modo completamente inedito

Informatica e automobili. Connubio rinforzato continuamente dalle produttrici di macchine, costantemente pronte a introdurre futuristiche creazioni sui propri esemplari, anche se nessuna aveva finora osato scommettere sull’ultima soluzione Suzuki.

OLTRE I CONFINI FISICI – Proposta in anteprima ai clienti europei, la cosiddetta Virtual Suzuki rappresenta una sperimentazione moderna e coinvolgente, realizzata per Vitara, linea di conclamato successo. Attraverso lo sfruttamento della tecnologia Oculus VR i clienti potranno d’ora in poi visionare la vettura non presente fisicamente in concessionaria.

PUNTO DI SVOLTA – Soluzione che rappresenta un autentico passaggio di testimone fra la concezione virtuale da manifesto per l’intrattenimento a Brand Experience. Promesso punto di svolta verso un futuro ancora meno legato alle tradizionali reti di vendita, il concept dimostra come le recenti proposte ingegneristiche riescano a condurre i navigatori verso ambientazioni quanto mai realistiche.

COME FUNZIONA – Indossato il pratico visore Oculus Rift, si avrà a disposizione una prospettiva a 360° sull’auto, raffigurata al meglio sia dalla prospettiva interna che esterna, grazie inoltre alla possibilità di sistemarsi a bordo e visualizzare ciascun singolo dettaglio, così come se la si vedesse dal vivo. Una volta configurato modello e relativo allestimento fra le 16.212 combinazioni disponibili, l’attenzione viene catturata magneticamente dalla possibilità di vivere in presa diretta l’esperienza multisensoriale, complice la scelta di panorami suggestivi.

IDEA IN VIA DI DIFFUSIONE – Nemmeno le finiture sfuggiranno,  così che il mezzo venga riprodotto fedelmente in ogni sua sfaccettatura, mentre il supporto, trasportabile agevolmente, fa sì che si possa vivere l’avventura ovunque si desideri. L’obiettivo della casa nipponica è di provarlo su tutto il territorio nazionale, così che ne possano beneficiarne persone e punti vendita, in modo sia intuitivo che innovativo. Proposta che simboleggia i fermi propositi dei produttori di rendere il marchio perennemente di tendenza, abile non solo a seguire le recenti correnti, ma a crearle lei stessa.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 10 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − 4 =