Smartphone Android: integrazioni con le auto, le nuove funzionalità

I comandi vocali verranno sempre più implementati a bordo

Lo sviluppo dell’hi-tech è un tema estremamente gettonato, specialmente fra i giovani. Google I/o ha fornito una panoramica sugli smartphone Android, inclusi i futuri modi di integrarli con le auto.

SUFFICIENTE LA PAROLA

L’edizione 2016 della fiera ha saputo sorprendere. Inaspettata la possibilità di utilizzare Android Auto anche sui veicoli non predisposti tramite l’app e lo smartphone fissato in plancia che funge da schermo di comando. Rinuncia quindi totale ai sistemi integrati che si stanno diffondendo ora su molti modelli nuovi. Fissato lo smartphone in plancia basterà dire “OK Google” per far partire le funzioni di controllo vocale, senza toccare pulsanti. Funzionalità disponibili su tutti i dispositivi mobile a bordo per le vetture dotate di connessione wi-fi. Offerta inoltre alle Case automobilistiche la possibilità di sviluppare app dedicate ai loro veicoli. Vari gli sbocchi come chiamate d’emergenza, notifiche di manutenzione e localizzazione dell’auto.

CASE PRESTIGIOSE ALL’OPERA

Assai avanzato il progetto della speciale Maserati Ghibli, allestita da Google e Qualcomm. Una dimostrazione di quanto, via Android N, Android Auto e i processori Snapdragon Automotive, sia possibile comandare con la voce qualunque sistema di bordo. Infotainment, climatizzazione, navigatore, strumentazione e computer, tutti quanti saranno monitorabili. Il touchscreen 4K verticale da 15″ e il pannello strumenti digitale da 720 pixel del prototipo ha lasciato intuire l‘ampia configurabilità del kit di connettività. Lo schermo diviso in più parti rende facilmente raggiunbili i comandi del climatizzatore, i widget delle ultime funzioni utilizzate e quella attualmente aperta. L’interfaccia sperimentale Android N-Android Auto comanda inoltre gli alzacristalli elettrici e la chiusura centralizzata. Esente invece la parte più sensibile dell’elettronica di bordo che regola freni, acceleratore, assetto e sistemi di sicurezza.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × tre =