Chevrolet introduce il condizionatore per smartphone: ecco come funziona

Chevrolet innova le modalità di utilizzo dei nostri dispositivi mobile con un inedito condizionatore per smartphone. Un'idea originale che potrebbe stuzzicare altri produttori.

Dettaglio dell'area dedicata al raffreddamento dei dispositivi mobile

Chevrolet innova le modalità di utilizzo dei nostri dispositivi mobile con un inedito condizionatore per smartphone. Un’idea originale che potrebbe stuzzicare altri produttori.

DISPOSITIVI CONNESSI – Chi segue il mondo delle auto da tanti anni lo sa bene: un elemento importante dei più recenti modelli sul mercato è dato dalla connettività, ovvero dalle possibilità offerte dal veicolo di connettersi con i più comuni dispositivi mobile. Per ovviare a questa situazione, c’è chi propone soluzioni classiche e chi, invece, sceglie la strada coraggiosa dell’innovazione, che però porta con sè sempre un margine di rischio ed insuccesso. A seguire questa seconda strada è stata la Chevrolet, che ha deciso di puntare sull’efficienza dei dispositivi in vettura e su un servizio plus che potrebbe aprire nuove strade.

CLIMATIZZATORE PER SMARTPHONE – Sull’ultimo modello Chevrolet Impala, e presto anche sui modelli Cruze, Volt e Malibu, la casa produttrice ha pensato di stupire tutti con uno speciale climatizzatore, in grado di “raffreddare” gli smartphone. Un’idea che, a prima vista, può sembrare banale e inutile, ma che in realtà ha una forte utilità. Solitamente, infatti, i dispositivi elettronici tendono a surriscaldarsi all’interno degli abitacoli, vuoi per il calore che genera il motore, vuoi anche per il caldo esterno (soprattutto durante l’estate e in generale durante i mesi caldi). Un problema molto sentito, poiché il surriscaldamento del dispositivo potrebbe portare al blocco o al completo malfunzionamento dello stesso.

SISTEMA ESCLUSIVO – Il sistema sviluppato da Chevrolet, chiamato Active Phone Cooling, consente di mantenere al fresco l’area dell’abitacolo dedicata alla ricarica, rigorosamente wireless, attraverso il getto refrigerante generato con il climatizzatore centrale. Il sistema in questione è stato sviluppato in esclusiva da Chevrolet per i suoi modelli di auto. Ma qualora ricevesse un buon feedback dal mercato, è probabile che ritroveremo altri produttori di auto a lanciare sul mercato modelli con questo importante plus.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × tre =