2035: è vero che le auto saranno prive di pedali e sterzo?

Secondo una ricerca in vent’anni l’innovazione tecnologica sarà tale da poter rinunciare anche al clacson

Un esempio di auto senza pilota: la google car
Un esempio di auto senza pilota: la google car

Secondo uno studio dell’Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE) le automobili potranno fare a meno di volante, clacson e pedaliera a partire dal 2035. Per quell’anno l’evoluzione tecnologica nell’ambito dello sviluppo dell’auto intelligente sarà così raffinata da non richiedere più l’intervento dell’uomo per correggere i malfunzionamenti della macchina.

Pensa a tutto il computer

Secondo più di 200 tra tecnici, scienziati e ingegneri meccanici tutte queste parti meccaniche, che hanno contraddistinto l’automobile così come la conosciamo fin dalla sua nascita saranno superate nel giro di vent’anni. Lo sterzo e la pedaliera saranno sostituite dal computer di bordo che guiderà l’auto al posto nostro (via anche gli specchietti, ci penseranno le telecamere a vedere per noi), mentre il clacson si potrà dire superato perchè le macchine del futuro potranno comunicare tra loro, scambiandosi velocità e distanze, permettendo al computer di elaborare con sufficiente anticipo spazio di frenata o di svolta in caso di pericolo. Per quanto riguarda i pedoni, invece, si sta sviluppando un sistema da collegare al wi-fi che possa inviare messaggi agli smartphone (se esisteranno ancora) o alla tecnologia wearable in modo da avvisarli di un pericolo imminente.

Gli ostacoli di natura legislativa

Secondo l’IEEE lo step più importante da superare non sarà tanto di tipo tecnologico: l’innovazione procede a un ritmo così avanzato che è sicuro che in 20 anni si arriverà a una tecnologia simile, ma piuttosto di tipo legislativo. Occorrerà una regolarizzazione di questo sistema e una quantità di test tale da superare, che probabilmente ostacolerà non poco questa concezione 2.0 delle automobili. In più occorrerà superare le resistenze degli automobilisti, che non accetteranno di buon grado queste modifiche se non riceveranno le dovute rassicurazioni in termini di sicurezza.

Le resistenze degli automobilisti

L’altra incognita è che un sistema simile potrà entrare in vigore solo in sostituzione del metodo tradizionale. Cioè in pratica o tutti i veicoli in una regione saranno di questo tipo o il rischio di incidenti potrà aumentare a dismisura. Viste le criticità serviranno almeno altri 20 anni per superare tutti gli ostacoli.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]