Rally del Ciocco e Valle del Serchio 2015: la vittoria a sorpresa di Perico

In attesa dell'ormai imminente rally capitolino, ripercorriamo la stagione del CIR 2015 partendo proprio dalla prima tappa che ha visto trionfare a sorpresa Alessandro Perico, pilota che potrebbe dire la sua anche a Roma.

Alessandro Perico
La Peugeot 208 di Alessandro Perico navigato da Mauro Turati.

In attesa dell’ormai imminente Rally di Roma Capitale (18-20 settembre 2015), penultima prova del Campionato Italiano Rally 2015, ripercorriamo la stagione in corso partendo proprio dalla prima tappa, ossia Rally del Ciocco e Valle del Serchio.

LE INSIDIE DELLA GARFAGNANA – Questa gara, giunta ormai alla sua 38esima edizione, è ormai divenuta un appuntamento classico per gli appassionati italiani di rally. La competizione si è svolta tra il 20 e il 22 marzo su tracciati disegnati nel territorio lucchese, in Toscana. Il via al Rally del Ciocco e Valle del Serchio, e al CIR 2015, è stato dato a Forte dei Marmi, rinomata località balneare versiliana. La manifestazione è stata caratterizzata da 15 prove speciali, molte delle quali svoltesi in Garfagnana, territorio assai impegnativo per qualsiasi pilota, anche il più esperto. La distanza totale del rally è stata di 615,700 km, 159,860 dei quali cronometrati, ossia il 26% dell’intero tracciato.

UNA VITTORIA A SORPRESA – Sarà stato il nuovo percorso, modificato per circa 2/3 rispetto all’edizione 2014, oppure la “fortuna”, ma l’edizione 2015 del Rally del Ciocco e Valle del Serchio non è stata vinta da uno dei favoriti della vigilia, ossia Paolo Andreucci, Giandomenico Basso e Umberto Scandola. Al termine dei tre giorni di gara ha trionfato a sorpresa il bergamasco Alessandro Perico, affiancato da Mauro Turati. A bordo della sua Peugeot 208 T16 R5 (PA Racing), Perico ha messo in fila Rudy Michelini (Citroën DS3) e Nicola Caldani (Ford Fiesta), protagonisti di un avvincente lotta per il secondo posto chiusasi solamente nella terza e decisiva giornata di corsa. Solo quinto il “leggendario” Andreucci, per il quale il Ciocco è, in pratica, la corsa di casa.

PERICO DI NUOVO PROTAGONISTA A ROMA? – Dopo la gara toscana, tuttavia, Perico non è più riuscito a ritrovare lo smalto dimostrato durante il Rally del Ciocco e Valle del Serchio, almeno fino al Rally del Friuli Venezia Giulia (27-29 agosto). In questa terzultima tappa del CIR 2015, il bergamasco è riuscito a guadagnare il secondo posto finale, alle spalle di Paolo Andreucci, che si è già matematicamente laureato Campione Italiano per la nona volta. Il risultato raggiunto il mese scorso, tuttavia, spinge Perico nel novero dei possibili protagonisti del prossimo Rally di Roma Capitale. Il pilota ha indubbiamente talento e la nomea di “valida alternativa” dei piloti ufficiali non gli rende giustizia.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette − tre =