Rally di Bassano, il “mundialito” veneto a quattro ruote

L’appellativo nasce per l’importanza della competizione soprattutto tra i piloti veneti. Prima della gara la competizione riservata alle auto d’epoca

Rally di Bassano
Rally di Bassano

Il Veneto torna protagonista del grande rally per la 31esima edizione del Rally Città di Bassano. Una nuova edizione che si annuncia come una rinascita dell’intero movimento rallistico veneto. Un appuntamento tutto nuovo, ripensato da cima a fondo per restituire brillantezza e adrenalina all’evento. Si comincerà domani, domenica 28 settembre, con il rally riservato alle auto d’epoca: il rally Storico città di Bassano. Dopo tre edizioni da separati in casa la manifestazione è stata ricongiunta all’appuntamento tradizionale e saranno proprio le vetture storiche a dare il via alla manifestazione.

Il rally storico

Un’occasione per gli abitanti di Bassano e per tutti gli appassionati di ammirare da vicino alcuni dei modelli che hanno fatto la storia di questo sport. Un trait d’union tra passato e presente che aprirà le porte alla competizione vera e propria. Quest’anno saranno ammesse anche le “Gruppo B” della prima generazione di due modelli che avranno sicuramente modo di ritagliarsi il loro spazio importante all’interno dell’evento: la Lancia Rally 037 e l’Audi Quattro. Un modo per allargare il bacino dei partecipanti e aggiungere ulteriore spettacolo.

Il “mundialito” veneto

Non a caso il Rally città di Bassano ha come appellativo il “mundialito” veneto, è una corsa dal grande fascino e dalla grande tradizione locale e rappresenta un vero e proprio punto di arrivo per i rallisti che sono cresciuti su queste strade. L’appuntamento ha comunque una rilevanza di carattere nazionale e vedrà la partecipazione di equipaggi un po’ da tutto lo Stivale.

La Coppa città di Bassano

La partecipazione degli altri è dovuta anche al fatto che in corrispondenza con il Rally si gareggerà anche per la quinta edizione della Coppa città di Bassano, una gara di regolarità che rientra all’interno del calendario del Campionato Triveneto. La gara assume ancor più maggior valore perché sarà decisiva per l’assegnazione del trofeo ed ha un coefficiente superiore rispetto alle altre prove (1,5), che significa che ci saranno maggiori punti in palio per recuperare e vincere il campionato.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]