Green Hybrid Cup, lotta a tre per il titolo. Si decide tutto a Pergusa

Favorito il leader della classifica Gabriele Torelli, che ha 40 punti di vantaggio su Jimmy Ghione. L’inviato di Striscia difenderà il secondo posto dall’assalto di Jacopo Lombardelli staccato di soli tre punti

Green Hybrid Cup 2014
Green Hybrid Cup 2014

Oggi si conoscerà il nuovo campione italiano della Green Hybrid Cup edizione 2014. Sulla pista di Pergusa (Enna) sono in programma le due gare finali del campionato che prevede tutte Kia Venga 1.6 con alimentazione ibrida a Gpl. Il titolo varrà anche come Campionato italiano delle Energie alternative. Dopo l’inizio della Formula E, il campionato automobilistico voluto dalla Fia e riservato ad auto a propulsione elettrica, ecco dunque un altro appuntamento con auto che sviluppano la tecnologia del futuro e guardano oltre i carburanti fossili.

Lotta a tre per il titolo

Il trofeo monomarca organizzato da Brc Gas equipment vede in testa alla classifica piloti il giovane Gabriele Torelli che si presenta in testa con 203 punti dopo gli ultimi cinque gran premi. Torelli parte sicuramente da favorito avendo 40 punti di vantaggio sul secondo in classifica, il campione italiano 2012 Jimmy Ghione, fermo a 163 punti. L’inviato di Striscia la Notizia cercherà di strappare tutti i 55 punti disponibili (50 tra gara 1 e gara 2 più i cinque punti per la pole position) e spererà in un mancato piazzamento di Torelli. Nel frattempo dovrà guardarsi alle spalle dal ritorno di Jacopo Lombardelli, terzo con 160 punti, anch’egli in lotta per il titolo anche se dovrebbe sperare in un miracolo. Ad ogni modo la matematica non esclude niente e la sorpresa può essere sempre dietro l’angolo.

Gli outsider siciliani

D’altronde nell’ultima prova a Varano (Parma) sono stati proprio Torelli e Ghione ad aggiudicarsi gara 1 e gara 2 guadagnando punti fondamentali su Lombardelli. La lotta sembra dunque essere tra i primi due della generale, ma Lombardelli ce la metterà tutta per cercare la prima vittoria in stagione. Gli outsider possono essere sicuramente i piloti siciliani del circuito, affrontato per la prima volta nella Green hybrid Cup e dove i tre candidati al titolo nonhanno mai girato. Giuseppe Gulizia, Piero Mertoli, Michele Leotta e Giorgio Mertoli conoscono passo per passo l’anello siciliano ricco di storia e di tradizione motoristica. Potrebbero essere loro a strappare la vittoria e, magari a decidere così, chi sarà il nuovo campione italiano di categoria.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]