Gran tour delle Calabrie, le auto d’epoca conquistano la regione

Quattro giorni di gare per 35 equipaggi, una manifestazione turistica per scoprire le bellezze della Calabria.

Due esempi di auto storiche
Due esempi di auto storiche

Quattro giorni di gara nel panorama straordinario della Calabria. Giunto alla decima edizione, il gran tour delle Calabrie ospiterà 35 equipaggi in un viaggio tutto intorno alle meraviglie della Calabria. Si svolgerà da domani fino a domenica 14 settembre. Trentacinque vetture storiche, costruite entro il 31 dicembre 1965 ed omologate Asi. In aggiunta a queste potranno essere ammesse altre 5 auto di particolare interesse storico a discrezione della giuria e che possono anche non rientrare nei canoni previsti dal regolamento. Una delle competizioni per auto d’epoca che si contraddistingue per il percorso e il tragitto di notevole valore storico, artistico e culturale. Il giusto mix tra la passione per i motori e la voglia di scoprire una terra come la Calabria.

Una manifestazione a carattere turistico

La manifestazione è a carattere turistico e dunque si svolgerà nel normale contesto del traffico stradale: incidenti o comportamenti pericolosi saranno puniti con l’esclusione dalla corsa e con le multe del Codice della Strada. I partecipanti si assumeranno la totale responsabilità per eventuali danni arrecati a terzi, sia da se stessi che dal proprio equipaggio. Come da regolamento imposto dalla Federazione e sottoscritto da tutti i partecipanti al momento in cui hanno consegnato la scheda di iscrizione al gran tour delle Calabrie.

Quattro giorni per scoprire le bellezze della Calabria

Anche quest’anno l’organizzazione darà ampio spazio a cene di gala e pernottamenti in hotel con vista mozzafiato e soprattutto la visita guidata all’interno della Certosa di San Lorenzo a Padula, considerata la più grande Certosa d’Italia e dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco. Ma saranno numerosi i luoghi panoramici di rilievo che saranno toccati dalla manifestazione durante i quattro giorni di durata. Da Palinuro a Maratea, da Cosenza a Camigliatello Silano, non mancherà l’occasione per soffermarsi in una delle regioni più belle d’Italia.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]