Formula E: a Pechino vittoria di Lucas di Grassi con finale a sorpresa

Niki Heidfeld conclude la gara con un brutto incidente da cui esce fortunatamente illeso. Medaglia d'oro per l'Audi di Lucas di Grassi

Un finale sorprendente quello della prima gara di Formula E in Cina. Nicolas Prost e Niki Heidfeld si toccano nell’ultima curva. Il tedesco si schianta contro le barriere. Nessun danno fisico per lui, solo qualche attimo di paura per il violento scontro.

Dopo il danno, quindi, la beffa. Sì, perché i due piloti si stavano battendo per la prima posizione. Ma, si sa, tra i due litiganti il terzo gode. Infatti a vincere è stato Lucas de Grassi con la sua Audi che fino al momento prima dell’incidente era in terza posizione.

La gara

La pole position è andata a Nicola Prost, che è stato il miglior pilota non commettendo errori per quasi tutta la gara. Parte al comando e prosegue con un buon ritmo mentre dietro si lotta per le prime posizioni. Peccato per il finale in cui butta all’aria la bella prova che aveva fatto sino a quel momento.

A battere tutti è il brasiliano Lucas di Grassi con Audi che, quatto quatto, approfitta degli errori altrui e guadagna l’oro.

Medaglia d’argento per Franck Montagny. Il pilota tedesco parte sesto riuscendo poi a migliorare la sua gara dopo la sosta per il cambio macchina. Prost è probabilmente partito troppo lanciato trovandosi poi, alla fine dei giri, con poca batteria. Il difficile, per ogni pilota, è infatti dover gestire la ricarica per tutto il percorso. Necessario è capire la vettura e come sfruttare al massimo le sue possibilità.

Sul terzo gradino del podio Sam Bird con la sua Spark-Renault, autore di una grande rimonta dal momento che partiva dalla dodicesima posizione.

Nulla da fare, invece, per gli atleti azzurri. L’ex pilota di F1 Jarno Trulli si è ritirato mentre la sua compagna di squadra, Michela Cerruti, ha chiuso quindicesima posizione per un errore durante il cambio vettura.

 

Classifica finale di gara

1. Lucas di Grassi (Audi Sport ABT), 25 giri
2. Franck Montagny (Andretti Autosport) a 2″867
3. Sam Bird (Virgin Racing) a 6″559
4. Charles Pic (Andretti Autosport) a 19″301
5. Karun Chandhok (Mahindra Racing) a 23″952
6. Jerome d’Ambrosio (Dragon Racing) a 31″664
7. Oriol Servia (Dragon Racing) a 41″968
8. Nelson Piquet (China Racing) a 43″947
9. Stéphane Sarrazin (Venturi) a 43″975
10. Daniel Abt (Audi Sport ABT) a 1’02″507
11. Jaime Alguersuari (Virgin Racing) a 1’03″613
12. Nicolas Prost (e.dams-Renault) a 1 giro
13. Nick Heidfeld (Venturi) a 1 giro
14. Katherine Legge (Amlin Aguri) a 1 giro
15. Michela Cerruti (Trulli) a 1 giro
16. Ho-Pin Tung (China Racing) a 2 giri

La classifica piloti dopo la prima gara:

1. Lucas di Grassi 25 punti;

2. Montagny 18;

3. Bird 15;

4. Pic 12;

5. Chandhok 10;

6. d’Ambrosio 8;

7. Servia 6;

8. Piquet 4;

9. Prost 3;

10. Sarrazin e Sato 2;

12. Abt 1.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]