F1 Monza 2015 prove libere: risultati

E’ scattato il week-end di Monza con le prove libere del venerdì. Ancora le Mercedes a farla da padrona. Terzo Vettel anche se un po’ staccato.

Il "nuovo" Hamilton biondo platino a Monza

Sono scattate questa mattina alle 10 le prove libere della 86° edizione del Gran Premio d’Italia a Monza. Nel pomeriggio alle 14 è prevista la seconda sessione in preparazione delle qualifiche di domani e della gara di domenica. Sull’Autodromo Nazionale il cielo è variabile con qualche raggio di sole che fa capolino sulle nuvole. Ecco i risultati delle due sessioni.

I RISULTATI DELLA SESSIONE 1 – Novanta minuti all’asciutto, sebbene sotto un cielo a tratti minaccioso. Temperatura dell’atmosfera introno ai 20 gradi e asfalto di poco superiore ai venticinque. In queste condizioni “normali” che potrebbero, almeno secondo le previsioni, essere le stesse della gara di domenica – mentre per domani è possibile la pioggia – le Mercedes hanno ribadito la loro attuale superiorità. Lewis Hamilton è arrivato al tempo di 1’ 24” 670, a mezzo secondo dalla pole 2014 che, quindi, sarà molto probabilmente abbassata. Tenuto a bada Rosberg, secondo ma staccato di quasi mezzo secondo, mentre Sebastian Vettel ha chiuso al terzo posto con un 1’ 26” 258 che lo pone comunque come unica alternativa credibile ad duo di testa. Ottime le Force India, quarte e quinte rispettivamente con Nico Hulkenberg e Sergio Perez, mentre Kimi Raikkonen ha passato gran parte della sua sessione a cercare di correggere i problemi di sottosterzo che lo hanno relegato al 6° posto lontano oltre 5 decimi da Vettel. Seguono nei primi dieci Ricciardo, Massa – in procinto di rinnovare il contratto con la WilliamsBottas e Maldonado. Male le McLaren, che hanno dietro solo le consuete Manor, e che hanno chiuso anzitempo la loro prova a causa di diversi problemi tecnici alle vetture di Alonso e Button. La sessione è stata sospesa dopo circa un’ora per un fuori pista con insabbiamento di Carlos Sainz.

I RISULTATI DELLA SESSIONE 2 – Una sessione fotocopia della precedente. Anche la seconda ora e mezza di prove libere sul circuito di Monza conferma i dati raccolti in mattinata ed i relativi risultati che non sono stati, dunque, ingannevoli. Anche nel pomeriggio Lewis Hamilton e Nico Rosberg hanno dominato la graduatoria dei tempi, divisi fra di loro solo da un paio di centesimi di secondo, nuovamente a favore dell’inglese. La Mercedes si è confermata veloce ed affidabile girando ancora una volta senza problemi e sfruttando sui lunghi rettilinei dell’Autodromo Nazionale la potenza del suo motore. 1’ 24” 279 il tempo di Hamilton. Sebastian Vettel si è confermato al terzo posto ma senza riuscire ad abbattere il muro degli 1’ 25. Sette abbondanti i decimi di distacco dai rivali ed una gara che si annuncia all’inseguimento. Conferma anche per le Force India che si sono nuovamente inserite fra le due Ferrari: questa volta Perez è stato di qualche centesimo più veloce di Nico Hulkenberg. Raikkonen si conferma sesto a tre decimi da Vettel. Meglio della mattina sono invece andate le due Lotus con Romain Grosjean risalito fino al settimo posto davanti al compagno di squadra Pastor Maldonado. Le due Williams di Bottas e Massa completano la top-ten confermando che il motore Mercedes è decisamente un plus nella pista monzese. Male ancora una volta le vetture motorizzate Renault con Red Bull e Toro Rosso battute anche dalle Sauber. Malissimo le McLaren, il cui motore Honda denuncia a Monza tutte le sue carenze: Jenson Button è stato battuto perfino dalle Marussia, finendo diciannovesimo e davanti solo a Kvyat vittima di problemi tecnici.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 4 =