F1 mercato piloti: Alonso è combattuto tra Mercedes, Mclaren e l’anno sabbatico

Dopo le dichiarazioni di Marko e Lauda di ieri sembrava che lo spagnolo avesse firmato con il team inglese per il prossimo anno. Invece starebbe tentennando, vuole una macchina da titolo (Mercedes) altrimenti si fermerà un anno

Fernando Alonso
Fernando Alonso

Fernando Alonso non si sarebbe “accontentato” della Mclaren, vuole una Mercedes per tornare a lottare per il campionato. Dopo le parole di ieri del presidente non operativo di Mercedes, Niki Lauda, e del consigliere della Red Bull, Helmut Marko, sembrava che il destino del pilota spagnolo fosse il ritorno alla scuderia inglese nella prossima stagione. Marko aveva affermato in un’intervista alla televisione austriaca di aver cercato di contattare Alonso per proporgli il sedile alla Red Bull, ma di aver trovato il pilota già molto vicino alla scuderia inglese. Secondo Lauda lo spagnolo avrebbe firmato il nuovo contratto giovedì scorso alla vigilia del gran premio del Giappone.

F1 mercato piloti, i dubbi di Alonso sulla Mclaren

Eppure lo spagnolo sembra stia ancora tentennando. La proposta della Mclaren, supportata dal ritorno in Formula Uno della Honda, è allettante: si parla di 40 milioni a stagione per tre anni. Alonso però ha 33 anni e vuole tornare a vincere, dopo gli ultimi 4 anni di delusioni in Ferrari. Il progetto Mclaren Honda è buono ma rimane pieno di incognite e potrebbero servire anni prima di avere una macchina competitiva. Un po’ la stessa situazione in cui si trova la Ferrari e da cui lo spagnolo non vedeva l’ora di separarsi. L’unica chance potrebbe esserci nel caso in cui la scuderia inglese permetta ad Alonso di firmare per un solo anno, di modo tale da potersi sentire libero nel 2015 di cercare un altro sedile nel caso in cui la macchina non sia all’altezza. Difficile che il team di Ron Dennis possa accettare.

Cosa farà il pilota spagnolo?

Alonso dovrà rassegnarsi perché il sogno Mercedes non è destinato a compiersi il prossimo anno. La scuderia ha già deciso: rimarranno sia Lewis Hamilton che Nico Rosberg, a meno di sciagure da qui a fine stagione. Allora lo spagnolo potrebbe davvero pensare ad un anno sabbatico puntando tutto sul 2016 quando magari Hamilton potrà pensare di cambiare aria dal team tedesco e lui potrebbe avere finalmente una macchina da titolo. Oppure potrebbe rischiare tutto in Mclaren: se gli va bene trova una vettura che lotterà per il titolo fin da subito, se gli va male si godrà una “pensione” da 40 milioni l’anno.

Leggi anche:

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]