F1 gp Italia, Hamilton vince a Monza davanti a Rosberg. Disastro Ferrari

Ritirato a pochi giri dal termine Alonso per un guasto al motore, male anche Raikkonen (9°)

Fernando Alonso rientra ai box dopo aver parcheggiato la F14T
Fernando Alonso rientra ai box dopo aver parcheggiato la F14T

Un disastro Ferrari nel giorno in cui le Mercedes sbancano Monza e Hamilton viene “ripagato” dell’incidente di Spa con la vittoria davanti a Nico Rosberg colpevole di un lungo al 28esimo giro dopo aver condotto la gara in testa fin dall’inizio. Fernando Alonso si è ritirato a pochi giri dalla fine per un guasto al motore dopo aver naufragato in 10° posizione in una delle gare più difficili dell’anno, e nella prima gara da quando è in Ferrari in cui non sale sul podio di Monza. Male anche l’altro ferrarista, Kimi Raikkonen, giunto nono dopo la penalizzazione di Magnussen.

F1 gp Italia, vince Hamilton

Il board Fiat era presente all’evento in pompa magna e ha assistito a una delle gare più tristi delle storia della Ferrari a Monza, il circuito di casa, davanti a migliaia di spettatori che consapevoli del momento no del Cavallino hanno deciso di puntare il loro tifo verso Lewis Hamilton. L’inglese, colpito in maniera particolare dalla sfortuna quest’anno, è stato omaggiato con un lungo applauso e con grida di gioia per la vittoria nel gran premio d’Italia. Non si può dire la stessa di Rosberg, beccato dai fischi per la seconda gara consecutiva dopo i boati di disapprovazione di Spa.

Terzo Felipe Massa

Al terzo posto si è classificato Felipe Massa con la Williams. L’ex ferrarista si è detto commosso di salire sul podio di Monza, visto che fino allo scorso anno vestiva il rosso Ferrari. Quarta l’altra Williams di Valteri Bottas e a seguire l’australiano Daniel Ricciardo, che ha messo ancora una volta alle sue spalle il campione del mondo Sebastian Vettel (6°). A completare la top ten Perez, Button, Raikkonen e Magnussen.

Aperta la sfida per il mondiale

La sfida per il mondiale rimane aperta anche se Rosberg può pensare di gestire i 22 punti di vantaggio su Hamilton, ma la tensione nel team e l’affidabilità della Mercedes non può far dormire sogni tranquilli a Nico.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]